Ho perdonato ma..

Salve! Il mio fidanzato mi ha confessato una tresca a 6 mesi dal matrimonio. Abbiamo affrontato la cosa parlando parlando e parlando. Io ho riconosciuto tanti errori. Siamo insieme da 11 anni, e da 4 abbiamo una figlia. Viviamo insieme da quando è nata lei perché proveniamo da due città diverse. Ho sempre vissuto male l'essere stata obbligata a lasciare la mia città, perché lui la casa l'aveva già quindi era normale scegliere la sua. Ma essendo molto attaccata alla mia famiglia non ho mai mostrato entusiasmo verso dove ero dovuta andare a stare, e poiché la distanza non è tanta, solo 70 km, ogni scusa era buona per tornare là, tipo quando lui aveva un impegno. E non potevo trascorrere un fine settimana senza vederli, anche quando lui non ne aveva voglia. Tutto questo lo metteva in secondo piano rispetto a loro. Altro grave errore, mia figlia dormiva con me, lui in un altro letto. Il lato sessuale non aveva problemi, quando riuscivo a sganciarmi da mia figlia, lo raggiungevo ed era l'unico momento in cui riuscivamo a sentirci davvero l'uno dell'altra. Ma poi lo salutavo e tornavo da lei, quindi mancava l'intimità e la tenerezza del 'dopo'. Ultimamente parlavamo poco, lui era in un brutto momento sul lavoro e io non gli sono stata abbastanza vicino. Circa il matrimonio, non era un progetto partito da entrambi, ero io che ci tenevo prima di un secondo figlio (da lui continuamente richiesto), e lui aveva capitolato solo perché sapeva che ci restavo male. E non essendo partito da lui come desiderio, lo stava vivendo come un'imposizione. Insomma tutto questo insieme di cose lo porta una sera in cui esagera con le bevute tra amici, a conoscere una donna. Si sente lusingato dal suo interesse, iniziano a sentirsi via sms e poi si vedono un'altra volta. Non hanno il rapporto completo ma comunque baci e stringimenti vari. Questo gli fa capire che qualcosa non va tra di noi. Tronca la cosa con lei, e decide di parlarmi perché vuole sistemare i problemi. Il giorno stesso porto mia figlia a dormire in camera sua e per la prima volta dormiamo insieme. Non posso negare che adesso provo emozioni molto più vivide, la possibilità di poterlo perdere mi ha fatto riscoprire sentimenti profondi, che si erano sopiti. Lui dice che adesso sente di volermi sposare perché siamo quelli che non eravamo fino a pochi mesi fa. Sto cercando di tirare fuori il meglio da questa storia, ho compreso il contesto che l'ha portato a fare cosi, ma ogni tanto ho i dubbi. Vorrei che mi si dicesse che si è possibile incappare in questi tzunami e sopravvivere, che non indicano che i sentimenti sono finiti ma solo che le cose andavano scosse e sistemate. Che non è vero che chi tradisce una volta, lo farà necessariamente ancora. Vorrei essere rassicurata del fatto che una coppia puo davvero ripartire ed essere meglio di prima. Lo so che nessuno può leggere il futuro della mia storia in particolare, ma in generale, può succedere quel che sto sperando? Grazie a chi mi presterà attenzione
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.7k 576 66
Gentile utente,

Lei ha esaminato e riesaminato la vicenda
ed è riuscita a leggerla con grande lucidità.

Ora si tratta di ricostruire la fiducia.

Non è semplice dopo una ferita profonda,
quella ferita che la mente magari valuta come produttiva,
ma che il cuore...

Il tradimento spesso rappresenta una diagnosi
di una situazione che esiste già,
in particolare riferita alla conciliazione tra l'essere madre e continuare a rimanere "compagna" di vita,
come potrà leggere qui:
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3332-mamma-e-amante.html .

E che dire rispetto alle Sue domande?
Noi Psy non riusciamo a predire il futuro (non siamo maghi),
ma sappiamo che esso va costruito giorno per giorno con impegno e passione.

A proposito del tradimento e del successivo "lavoro lento e faticoso che non rinuncia alla promessa di eternità che accompagna ogni amore vero"
- per dirla con l'autore -
Le consiglio di leggere "Non è più come prima - Elogio del perdono nella vita amorosa", di M. Recalcati.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ringrazio molto per le sue parole! E anche per i consigli di lettura!
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.7k 576 66
Le auguro un nuovo anno sereno!

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti