Utente 542XXX
Seppur sia molto giovane, è da un paio di anni che provo una sorta di tristezza e malinconia costante. Anche in questo momento mi sento triste e sto piangendo senza alcun motivo. Faccio fatica a dormire e a volte mi sembra di vivere su un altro pianeta. Come faccio a smettere di sentirmi come se fossi vuoto?

[#1]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile ragazzo,

ci dici davvero poco di te e della situazione, del contesto nel quale vivi, di ipotesi che hai provato a fare per cercare di dare una spiegazione, ecc...

Attualmente com'è la tua vita? Pensi ci sia qualcosa che ti rende triste? C'è qualcosa che ti rende felice?
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente 542XXX

Gentile Dr.ssa Pileci,

Ho una vita piatta, mi sveglio sempre tardi mezzogiorno se non una, pranzo con la mia famiglia, mi ritiro in camera, studio, parlo e chatto con degli amici e la notte per dormire devo crollare.

Non so dire quale possa essere la causa scatenante di questo mio malessere; posso solo dire che in questi due anni è più presente, ma che già nell'infanzia si presentava con frequenza.

In tutta sincerità non trovo nulla che mi renda felice: non mi piace stare a lungo con le persone, non sono in cerca di alcun tipo di relazione e non ho alcun hobby particolare (e quei pochi che ho mi stufano dopo poco)

[#3]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
I tuoi genitori che cosa fanno e che cosa pensano di tutto ciò?
Non vai a scuola?
Dai dati che hai inserito risulta che hai 18 anni; è corretto?
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#4] dopo  
Utente 542XXX

Beh, i miei genitori mi avevano già consigliato di andare da uno psicologo anche solo per parlare, stessa cosa a scuola; così ho fatto un paio di sedute, ma senza mai parlare esplicitamente del problema, limitandomi a dire qualcosa e ad annuire tutto il tempo.

Forse la causa di questo mio malumore continuo è l'idea che mi son fatto della vita: ciò un vivere inutilmente.