Utente 552XXX
Buongiorno sono un ragazzo di 20 anni che ha un po' di problemi nella sfera sessuale.
Dopo essere stato con una ragazza e non avere mai avuto problemi in ambito sessuale e senza aver mai provato attrazione per gli uomini, dopo essermi lasciato con questa ragazza scopro che provo attrazione fisica verso una particolare tipologia di rapporti omosessuali; ovvero quelli con gli uomini più grandi scoprendo quindi questo lato di me con cui non convivo perfettamente e che mi causa molti problemi in quanto non riesco a capire se sono omosessuale o eterosessuale, mi piacciono le ragazze ma ogni tanto ho queste voglio omesessuali che devo "sfogare"
Passa un po' di tempo e mi fidanzo con un'altra ragazza con cui sto da dio, c'è però un problema: a causa di questo mio lato e a causa di quella che credo che io sia ansia da prestazione non riesco a mantenere l'erezione, quando sto con lei mi eccito e vado in erezione ma poi quando si tratta di arrivare al "sodo" mi faccio un milione di problemi in testa, come ad esempio l'essere gay o magari non essere all'altezza proprio per questo problema e l'erezione svanisce e questo non fa altro che rafforzare in me l'ipotesi che io sia solo e soltanto gay e che l'erezione che ho con lei sia solo un riflesso meccanico. Qualcuno saprebbe aiutarmi, anche solo con delucidazioni in merito a questa questione, sto impazzendo.

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

ecco le delucidazioni.

Dalla Sua, seppure riletta, non si riesce a comprendere
. se si tratti di un'ansia da prestazione
. oppure di un DOC omosessuale molto frequente di questi tempi.

D'altra parte online non è possibile fare diagnosi.

Per questo motivo mi sento di consigliarLe una visita di persona.
Non perchè noi - come si crede - scarichiamo così l'utente,
ma perchè ci sono problematiche che solo in presenza possono essere affrontate:
la "diagnosi differenziale" è una tra queste.

Uno Psicologo Psicoterapeuta potrà aiutarLa
meglio se prefezionato in sessuologia clinica.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia