Paura penetrazione

Salve...vi scrivo per avere una consulenza su un problema che in questi giorni mi sta creando un vero e proprio disagio.
Sono una ragazza di 31 anni che a breve diventerà mamma per la prima volta.
Oltre allo stress di questi ultimi giorni che mi separano al parto, sto avendo una paura assurda non tanto per il parto in sé... quanto piuttosto per le visita che la ginecologa o l'ostetrica deve necessariamente fare per poter controllare la dilatazione e il collo dell'utero.
Non ho mai avuto traumi in questo senso... ma tutte le volte che loro inseriscono anche un solo dito io mi irrigidisco in automatico... causando un dolore assurdo a me stessa e rendendo difficile e alquanto imbarazzante il lavoro a loro.
Anche durante i rapporti con mio marito ho questo tipo di reazione ma essendo lui un familiare comunque mi capisce... e non provo lo stesso imbarazzo di quando ti trovi in ospedale e ti devono visitare...Io vorrei veramente superare questa cosa e arrivare al parto serena da questo punto di vista seppur manca veramente pochissimo... Avete qualche consiglio in merito?
Io ci provo veramente con tutto il cuore a stare rilassata... Ma nonostante ciò inizio a sudare... Grazie a chi mi risponderà
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,5k 451 103
Gentile utente,

perchè aspettare così a ridosso del parto?
Perchè non parlarne nei precedenti consulti qui?
Esistono gli esercizi per "addomesticare" l'ingresso della vagina,
una psicoterapeuta sessuologa clinica glieli insegnerebbe,
ma poi vanno esercitati per qualche settimana
e non so quanto tempo Lei abbia ancora.

Cordiali saluti.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
dopo
Attivo dal 2018 al 2020
Ex utente
Salve dottoressa e grazie per la sua risposta. Sinceramente non è stata una mia mancanza.. Durante i 9 mesi di gravidanza non ho mai fatto visite interne.. Ora in quest'ultimo periodo a causa di continui controlli in pronto soccorso mi sono ritrovata in questa situazione.. Durante i rapporti Con mio marito sono inizialmente tesa.. Poi riesco a rilassarmi.. Li invece mi contraggo nel lettino.. Nonostante mi dicono rilassati.. Quasi me ne danno una colpa.. Ma non lo faccio apposta.. Non ho interesse né a farmi male né a creare problemi alle ostetriche e ginecologa che mi hanno fino ad ora visistato.. Ormai per fare gli esercizi è tardi..ho più paura del controllo della dilatazione.. Che del parto in sé.. Assurdo
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,5k 451 103
Gentile utente,

So benissimo che la Sua contrazione non è volontaria e nemmeno troppo controllabile... Ma l'operatore che non conosce l'aspetto psicologico non comprende.
Trova tutto descritto anche qui:
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/7907-terapie-efficaci-per-il-vaginismo-dall-esperienza-clinica.html .

La faccio i miei più vivi auguri per il parto.
Talvolta succede che la stanchezza favorisca la rilassatezza...

Saluti cari.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test