Utente
Salve il mio compagno di 44 anni è vergine per la prima volta si è approcciato sessualmente ad una donna con me.
Ha sempre praticato la masturbazione ed nell ultimo anno la pratica pensandomi riuscendo a raggiungere un orgasmo soddisfacente, ma quando si tratta di avere rapporti si fa prendere dall’ansia che addirittura a volte lo porta a dovere correre al bagno e nonostante l eccitazione non riesce a mantenere l’erezione e quindi non riusciamo proprio ad avere rapporti.
Quale potrebbe essere il problema e cosa potrebbe fare per risolvere la cosa?
? Ci amiamo moltissimo e soffriamo di questa cosa vorremmo trovare una soluzione.

Grazie

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

Ritengo che anche Lei avrà pensato non essere consueta la verginità a 40 anni.
Frequentemente essa non è una libera scelta (rispettabilissima)
bensì al contrario frutto di problemi ben precedenti la Vostra coppia.

Quali?

Unicamente di persona è possibile una diagnosi.
Prima una visita uro-Andrologica
e poi una consulenza presso uno Psicologo Psicoterapeuta perfezionato nel settore della sessualità (Albo in FISSonline.it).
Ne seguirà una ipotesi diagnostica e terapeutica.

Questa è la sola strada che vedo,
per un problema non semplice ma forse risolvibile con la determinazione di entrambi.

Nel caso io non sia stata sufficiente chiara,
mi dia un riscontro.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottoressa è stata chiarissima e la ringrazio per la tempestività della risposta . Seguirò il suo consiglio. Ma lei intravede gli estremi di una possibile omosessualità? perché è quello che mi spaventa di più anche se non vi è alcun segnale che possa ricondursi a ciò salvo appunto l’incapacità dell’atto . Grazie mille

[#3]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Da quanto Lei ci ha detto
l’ipotesi di omosessualità mi sembra piuttosto fantasiosa.
Le cause sono ben altre, generalmente.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio ancora tanto Dottoressa e le farò sapere eventuali sviluppi. Una buona giornata

[#5]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Prego.
Ricambio l'augurio di buona giornata.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/