Possibile abuso infantile???

Buongiorno.
Sono un ragazzo di 26 anni che soffre da sempre di disturbo d’ansia generalizzato, ipocondria e forte paura dell’abbandono durante le relazioni sentimentali che mi portano a forte gelosia, ossessione del partner e di conseguenza a farmi lasciare per sfinimento.
Dopo una terapia di tipo cognitivo-comportamentale di un anno e mezzo posso dire di avere risolto e sistemato quasi completamente tutti questi problemi che erano diventati invalidanti nella via quotidianità.
Siamo arrivati alla causa di tutto ciò nella mia infanzia dovuti da un padre ipercritico e una mamma iperprotettiva, sarà stato questo mix non so... il mio dubbio pi GRANDE ora è come da domanda del consulto, premetto che io mi fido ciecamente del mio terapeuta perchè è bastato un anno per portare i miei disturbi al minimo per io prima di lui andai da un altra psicologa che mi disse che sicuramente ero stato abusato da bambino da qualcuno (chi non si sa perche io non ricordo assolutamente niente e dopo varie sedute a ricostruire le cose non siamo venuti a capo di nulla).
Io però mi sono molto spaventato e quando ne ho parlato con l attuale terapeuta mi ha detto chiaramente che questa persona sarebbe da far radiare dall albo e denunciare perchè chi ha subito una cosa del genere non soffrirebbe solo di un pò di ansia e lui (il terapeuta) lo avrebbe capito in 5 minuti... ora voi mi direte giustamente, ma se sto bene perchè mi interessa sapere la causa?
Giusto, però volevo un parere anche vostro perchè comunque una psicologa me l’ha detto... non il panettiere sotto casa.
Grazie e buon lavoro
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Gentile utente,

il parere Lei lo ha già ricevuto dal Suo attuale efficace Psicoterapeuta, che La conosce di persona.
Si fidi.

Gli parli però di questo Consulto e del Suo rimuginare sul tema "abuso infantile":
è importante.

Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Grazie dottoressa per la risposta. Lei ha ragione dicendo che gli devo parlare del mio rimuginio, però mi girano le scatole perchè io non sapevo nemmeno cosa fosse un abuso prima che questa persona me lo dicesse, e penso che piu o meno TUTTI ci penserebbero un pò...( anche i non ansiosi) anche perche non me l’ha detto il primo che passa per strada. Ma secondo la sua esperienza ci puo essere questa possibilità? Io preciso che non ho mai sofferto di depressione, dipendenze ecc volevo un parere generale suo ovviamente indicativo
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Gentile utente,

Succede che il ricordo dell'abuso possa essere rimosso (apparentemente dimenticato), la nostra esperienza clinica specifica del settore lo testimonia, oltre naturalmente agli studi scientifici.

Ma il parere clinico Le è già stato dato di persona ed è sicuramente più motivato di quanto possiamo dirLe noi, che non La conosciamo se non attraverso una manciata di parole
e che della Psicologa ne abbiamo sentito parlare solo per quanto da Lei compreso e riferito qui.

Ogni altra nostra aggiunta andrebbe a nutrire il Suo rimuginio.


Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#4]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34k 828 50
Non è possibile avere certezza di abusi e riferire sugli stessi.

L'insinuazione riporta ad un dubbio inesistente che provoca sintomi.

Se lei non ha ricordo di alcun abuso non è avvenuto.

Il problema è che ora sviluppa un sintomo per un intervento iatrogeno su di lei.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio