Sessualità e psicologia

Gentili Dottori buona domenica.


Avrei due domande da porvi.


La prima e se, secondo la vostra esperienza sul campo l attrazzione omosessuale è sempre qualcosa di innato?
Oppure può essere il sintomo di qualche trauma irrisolto?
Tipo abuso infantile o altro?


La seconda è, secondo la psicologia, qual è il motivo che spiega i flashback mentali?
Mi spiego meglio, nell ultimo anno la mia mente ha portato a galla immagini e ricordi della mia infanzia che avevo completamente rimosso.


Cosa significa tutto ciò?


Spero in delle
Vostra risposte, grazie.
[#1]
Dr. Andres Rivera Garcia Psicologo, Psicoterapeuta 86 2
Salve grazie per aver scritto.
Non c'è nessun innatismo per la scelta d'oggetto d'amore. Si ha certamente un sesso biologico di tipo maschile o femminile e indubbiamente questo incide in una forma non quantificabile sull'orientamento sessuale ma non si riduce mai del tutto a questo.
L'omosessualità, così come l'eterosessualità, non sono frutto di un trauma ma di una scelta inconscia.

Per quanto riguarda la sua seconda domanda la teoria psicoanalitica viene in nostro aiuto. Come ha ben detto sono frammenti di ricordi rimossi che, per cause che non conosco visto che sono solamente sue, riemergono. Riemergono perché evidentemente hanno un preciso significato per quello che sta vivendo ora.

Cordialmente,

Dr Rivera Garcia Andrès,
San Benedetto del Tronto
Psicologo clinico, specializzando in psicoterapia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dr Garcia, intanto grazie per la sua risposta. Il motivo del consulto e che ho capito di avere una non indifferente componente omosessuale in me.

I ricordi che sono venuti a galla in modo del tutto spontaneo e neanche cercato, sono due:

Il primo e di una molestia ( sono stato toccato nelle parti intime da una persona adulta) all’ età di 6 anni.

La seconda e che dopo un litigio dei miei genitori ho visto mia madre piangere per mio padre. Io vedendo quella scena ho rifiutato mio padre e il mio genere. Quel trauma mi ha provocato una apparente disforia di genere.

Non capisco cosa vuole farmi capire il
Mio inconscio, che sono omosessuale oppure un transessuale?

O che devo risolvere questi traumi?

Come faccio a capire tutto ciò? Sono molto confuso.

E secondo la sua affermazione io allora inconsapevolmente ho scelto di essere omosessuale ?

La ringrazio
[#3]
Dr. Andres Rivera Garcia Psicologo, Psicoterapeuta 86 2
Consideri che quanto le ho detto è un pensiero derivante dalla teoria psicoanalitica. Essendo uno dei molteplici filoni della psicologia non ricade nel campo della verità assoluta per tanto deve prendere le mie parole non letteralmente, specialmente perché la questione riguarda la sua vita in particolare.
Vede la questione dell'inconscio è sempre molto complessa e non si può dare una risposta con la prima impressione che ci viene in mente.
E' un lavoro che necessita tempo e fatica e che non può fare su uno spazio virtuale.

Cordialmente,

Dr Rivera Garcia Andrès,
San Benedetto del Tronto
Psicologo clinico, specializzando in psicoterapia

[#4]
dopo
Utente
Utente
La mia domanda è se quel trauma infantile che mi ha portato al rifiuto di mio padre e anche di me stesso, per difendere, indentificarmi con mia madre e quindi con le donne, se secondo L esperienza di analisi clinica nell’ ambito psicologico, può essere una causa della mia libido omosessuale? Se tutti quelli sensazioni di inadeguatezza e insicurezza verso me stesso e sintomo di un trauma
Infantile ? Il mio inconscio ha portato a galla questi ricordo per risolverli? A chi dovrei rivolgermi?
[#5]
Dr. Andres Rivera Garcia Psicologo, Psicoterapeuta 86 2
Queste sono domande, ripeto, a cui difficilmente potrà trovare risposta qui. Necessitano di un lavoro, un lavoro importante. Può sicuramente rivolgersi ad un professionista della sua zona, sono sicuro che ce ne siano.

Cordialmente,

Dr Rivera Garcia Andrès,
San Benedetto del Tronto
Psicologo clinico, specializzando in psicoterapia

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa