Come posso uscirne? Dopo un mese sto ancora male

Buongiorno,
è un mese esatto che mi ha lasciata, ma non riesco a non pensarci.

Ci siamo conosciuti nel mio paese di origine, lui era qui per lavoro, mi ha sempre detto fin da subito che lui sarebbe voluto tornare nella sua regione di origine, quindi il nostro rapporto sarebbe stato passeggero.
Infatti mai una vacanza insieme, mai una foto insieme, mai un like sui social.
Quando aveva le ferie andava nella sua regione dai suoi genitori, non mi ha mai chiesto di andare con lui.
I mesi passano e continuiamo a stare insieme, poi a settembre la svolta, entrambi riusciamo ad ottenere un passo avanti nel lavoro, io mi devo trasferire e lui dice che mi seguirà.
Prendo una casa in affitto e lui a dicembre, trasferisce tutte le sue cose da me, in contemporanea inizia un corso lontano lungo 7 mesi, in questi mesi un weekend viene da me e il weekend dopo torna a casa dai suoi.
A maggio ottiene il trasferimento lavorativo, vuol comprare casa con me e cominciare una nuova vita insieme non appena il suo corso sarà finito.

A inizio giugno inizia il primo crollo, mi dice piangendo che non sa più cosa vuole e non sa se le la sente di passare la sua vita lontano dai suoi genitori, mi chiede se lo avrei seguito, ma io sono figlia unica e gli ho detto che finché ci sono i miei genitori non posso allontanarmi così tanto.
A fine giugno riusciamo a vederci, lo vedo pensieroso, ma non mi dice nulla.
La domenica pomeriggio riparte per il corso, il martedì mattina decide di lasciarmi per messaggio.
Le sue motivazioni sono che lui non vuole avere vincoli, che se tra 2 anni vuol tornare a casa vuole farlo senza pensare a me.
Ero improvvisamente diventata un ostacolo.
Dopo 15 giorni finisce il corso, ci vediamo e mi ripete le stesse cose che preferisce perdermi piuttosto che soffrire tra 2 o 3 anni quando potrà chiedere il traferimento nella sua regione, poi aggiunge che lui è un eterno indeciso.
Quella sera però mi salta addosso e io non riesco a non andarci così abbiamo un rapporto.
Subito dopo ci salutiamo e lui piange, mi dice che devo uscire dalla sua vita solo così potrà fare le scelte per il suo futuro serenamente e cominciare una nuova vita.

Dopo una settimana porta via le sue cose da casa mia, lascia le gomme (non so perché) e per questo devo rivederlo per ridargliele.

In questo anno e mezzo, non abbiamo mai fatto nulla insieme, solo qualche cena fuori, non potevo mettere sui social foto insieme perché lui non voleva, non abbiamo mai fatto una vacanza.
Nei weekend in cui stavamo insieme lui stava sul divano, io facevo tutto il resto, si risvegliava solo per avere rapporti per il resto era completamente assente.
Adesso viviamo a 5 km di distanza per via del lavoro, lui è completamente solo, non conosce nessuno, era venuto lì per me.

Il peso più grande che ho sul cuore è che io gli ho dato amore, ma lui ho paura mi abbia solo usata.
Mi trovava mille difetti, non mi faceva mai complimenti.

Allora perché mi manca così tanto?
[#1]
Dr.ssa Licia Contaldi Psicologo 4 1
Cara, capisco il tuo dolore della separazione che è un lutto a tutti gli effetti. Il fatto che lui abbia detto fin dall'inizio che il vostro rapporto sarebbe stato passeggero forse potrebbe essere il momento in cui ti ha detto la verità perchè ti esprimeva il fatto che sapeva di non poter avere una relazione duratura per i suoi motivi che conosce solo lui. Può essere che il motivo di questo sia la distanza delle vostre città di origine e d'altra parte anche tu non sei disposta a spostarti per stare con lui nella sua città, quindi siete stati tutti e due sinceri. Ciò non toglie che questa consapevolezza non vi abbia impedito di affezionarvi l'un l'altro pur sapendo entrambi fin dall'inizio che non ci sarebbe stato un futuro per voi due insieme. Elaborare il lutto della separazione è un percorso faticoso ma si può uscirne e forse con un aiuto psicologico sarà più lieve.
Dr.ssa Licia Contaldi
Psicologa Dinamica e Clinica (infanzia, adolescenza, adulti, coppia, famiglia)

Dr.ssa Licia Contaldi
Psicologa Clinica
Brevi Percorsi
liciacontaldi@yahoo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie infinite della risposta.
Spero davvero di riprendermi il prima possibile.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test