Problemi con il mio ragazzo

Buongiorno, volevo raccontarvi la mia storia...
Esco con il mio ragazzo da circa 9 mesi, l'inizio della relazione è stata da parte mia non molto ''seria'', nel senso che avendolo appena conosciuto non mi sono buttata subito su di lui, in quanto non mi volevo ributtare subito in una relazione visto che mi ero lasciata da quasi un mese.

Un mese dopo la sua conoscenza sono andata a letto con un amico del mio gruppo, cosa nata e finita li.

Dopo circa 4 mesi è venuto a conoscenza di questo fatto e da allora i rapporti sono un po' difficili, per il fatto che essendo un ragazzo del mio gruppo (non sempre presente) afferma il fatto che io quando c'è lui non dovrei andare o se nel caso arrivasse dovrei andarmene
Per me questa cosa non è molto sensata nel senso che non dovrei vivere la mia vita in base a dove va lui, anche perchè vorrebbe dire non stare con le mie amiche o andarmene da loro perchè arriva questo ragazzo
Io con lui non ho rapporti, non ci parlo e quasi nemmeno lo saluto

Non so cosa fare
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.7k 576 66
Gentile utente,

Il problema non è cosa *fare* oggi: se andare via quando arriva lui o altro.
Il problema è riuscire a *chiarire* assieme al Suo ragazzo - quello con cui esce da circa nove mesi - quale significato ha avuto per lui ma anche per Lei, l'essere andata a letto con un altro, e in specifico con un amico appartenente al gruppo.

Ciò rappresenta un evento non indifferente, è intuitivo;
che però può essere vissuto in maniera differente da ogni persona.

Se siete una coppia, se desiderate continuare ad esserlo, dovreste aprire reciprocamente il Vostro cuore; la Sua età (di Lei che ci scrive) non è quella di una ragazzina, e se lui è un suo coetaneo Voi siete una coppia di adulti e quindi in grado di confrontarvi direttamente e sinceramente su quanto i comportamenti dell'altra persona causano in Voi.
Da lì si può ricominciare.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve, la parte del chiarimento di questo fatto è stata già discussa in quanto gli ho spiegato che per me non è stata una cosa importante perchè mi piaceva o che , e ora come allora di questa persona non me ne frega niente, tanto che gli ho tolto anche il saluto '' in quanto rispettoso verso i confronti del mio ragazzo''. Questo ragazzo oltretutto ora è anche fidanzato

Cordiali saluti
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.7k 576 66
Gentile utente,

non mi sembra un granché come spiegazione:
".. gli ho spiegato che per me non è stata una cosa importante perchè mi piaceva o che, e ora come allora di questa persona non me ne frega niente..",
in quanto non contiene chiarimenti riguardo alle Sue intenzioni future:
- non è stata una cosa importante? E allora si può rifare con lui o con un altro?
- di lui non gliene frxxxva niente? e allora perchè farlo?

Probabilmente va chiarito tra Voi il ruolo della *unicità reciproca* (la ex-fedeltà) nella Vostra relazione:
. è importante?
. è essenziale?
. vale per entrambi la possibilità di "... andare a letto con un* amic* del gruppo" se la cosa "nasce e finisce li"?
. è importante che "..Questo ragazzo oltretutto ora è anche fidanzato"? E se non lo fosse cosa cambierebbe per Lei?

"...Non so cosa fare..", ci dice in conclusione.

Ma nemmeno per noi è possibile comprendere molto
. della situazione descritta,
. del Suo mondo interiore e relazionale,
dalle poche parole di un consulto online.
E sono più le domande che Le porremmo, se fossimo in presenza, che non le risposte possibili. Ci dispiace.

Saluti cordiali.
dott.Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/

[#4]
dopo
Utente
Utente
. è importante che "..Questo ragazzo oltretutto ora è anche fidanzato"? E se non lo fosse cosa cambierebbe per Lei?
A me non cambierebbe nulla se fosse single in quanto lo è diventato dopo qualche mese dal fatto, è nata è finita li la cosa.

non è stata una cosa importante? E allora si può rifare con lui o con un altro?
non era importante in quel momento in quanto la mia era una conoscenza con il mio attuale ragazzo, essendo appena uscita da una relazione non volevo ributtarmi subito in un altra relazione e non potevo sapere se fosse durata o no

Il fatto di essere andata a letto con un altra persona all'inizio per me non è visto come tradimento in quanto non eravamo una coppia e non è di sicuro una visione futura o attuale per la mia idea di coppia

Grazie.
[#5]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.7k 576 66
Lei chiarisce questo:
"... non è visto come tradimento in quanto non eravamo una coppia e non è di sicuro una visione futura o attuale per la mia idea di coppia..".
Tutto chiaro.

Purtroppo nel testo del Suo consulto era scritto così:
"... Un mese dopo la sua conoscenza sono andata a letto con un amico del mio gruppo, cosa nata e finita li."
Da qui il fraintendimento che fosse andata a letto con l'altro un mese dopo esservi messi insieme Voi due.
Fraintendimenti possibili online, e che in presenza si sarebbero chiariti subito.
Limiti dell'online.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/