Che cosa sono?

Salve purtroppo ecco che mi attanaglia nuovamente il mio dubbio/ossessione di una vita.


Sono etero, gay o cosa?


Premetto che da un punto di vista emotivo non ho alcun dubbio e mai ne ho avuti, ho sempre amato le donne e questo lo percepisco senza alcun problema.
Anche se alle volte finisco in un circolo ossessivo di gelosia io amo le donne.


Fortuna o sfortuna sono anche piuttosto bravo con l’altro sesso dato che dispongo di una sensibilità fuori dal comune, ho una storia di ansia alle spalle ed ho sempre ritenuto di essere una persona estremamente sensibile.


Stare nella mia testa è un incubo, al momento non sto lavorando e ci devo convivere parecchio con lei, ho fantasie omosessuali a periodi, quando mi distraggo e sono preso da tante cose nella vita mi focalizzo sulle donne e questo pensiero invasivo non mi pervade minimamente, ma quando sto senza fare nulla perché fermo lavorativamente la mente mi distrugge e passo da ossessioni che spaziano dall’ambito della salute fino alla sessualità.


Recentemente se sento un coming out, se faccio un sogno a stampo erotico indefinito (come sognare un fallo di un uomo) entro in un vortice pazzesco che mi spezza in due ed inizio a rimuginare senza sosta.


Premetto che ad ora ho avuto rapporti autentici sessualmente solo con donne e gli uomini non li vedo mai sotto un’ottica relazionale ma solo in fantasie e voglie improvvise che scaturiscono nel consumo online di materiale dello stesso sesso.


Ad oggi mi sono imposto di ridurre al massimo il consumo di pornografia di ogni tipo per uscire da questo loop, pero consta mente ogni minima cosa mi riporta alla fatidica domanda, che cosa sono?


Grazie a chi mi aiuterà
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.5k 571 66
Gentile utente,

Io stessa Le ho risposto due anni fa al consulto.
"Ho un casino in testa",
nel quale ci diceva delle cose assai simili a queste di oggi: "Stare nella mia testa è un incubo.."
E tuttavia allora era seguito da un* Psicoterapeuta.
Come sta andando tale percorso?
Quali obiettivi avete raggiunto?

Saluti cordiali.
dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve dottoressa,

Il percorso è concluso poiché l’ansia che mi portò a priori dalla specialista (almeno quella somatizzata) è del tutto sparita.

Ed anche una serie di blocchi sociali sono stati limati ed ho assaporato grazie a lei e al mio duro lavoro davvero una bella vita.

Però sa che ogni tanto i demoni tornano..per fortuna nel mio caso più piccolo di prima

Saluti
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.5k 571 66
I sintomi si trasformano ..

L'esperienza della psicoterapia, del chiedere aiuto con successo, Lei la ha già sperimentata.
Di tale consapevolezza veda Lei cosa farne oggi.

dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/