Dipendenza da pornografia

Ho 32 anni.
Ho avuto una relazione da 24 a 27 anni abbiamo perso un figlio e avevamo poco sostegno da parte delle famiglie ci siamo lasciati... Questa ragazza è la mia unica esperienza sessuale.
Da adolescente purtroppo sono capitato presto nelle maglie della pornografia e del bullismo che questa ragazza mi ha dato la forza di superare.
Adesso ho 32 anni ma mi masturbo molto frequentemente e ben coscio che la perfezione morale non esiste vorrei ridurre un po' "la pratica venatoria" ma purtroppo penso sia un abitudine contratta a fare fronte allo stress e al vuoto che certe notti sopporto...
Secondo voi la terapia cognitivo comportamentale può aiutarmi?
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.9k 584 67
Gentile utente,

- Nel precedente consulto lei ci parlava del suo notevole peso corporeo e di come non riesca a dimagrire.
- Nel presente consulto ci parla della "dipendenza da pornografia".
Forse entrambi i problemi - eccesso di cibo e di masturbazione - sono due facce della stessa medaglia? cioè modi per ".. fare fronte allo stress e al vuoto che certe notti sopporto...?

Se sì, in quel caso converrebbe affrontare una psicoterapia che abbia come obiettivo la gestione dell'ansia, se è la fonte di entrambi; oppure del disturbo che Le è stato diagnosticato (e di cui non sappiamo nulla).

Ed inoltre; in parallelo con i farmaci che assume, ha già sperimentato in passato qualche forma di psicoterapia? di che tipo? Con quale esito?

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/

[#2]
Utente
Utente
Allora...
Facevo attività fisica quasi a livello pre agonistico finito il liceo ho avuto una depressione e con i farmaci e non cambiando l'alimentazione sono ingrassato un po' adesso sto cercando di perdere peso...
Il mio problema col porno è che sostanzialmente vorrei smettere per valori personali ma essendo scapolo è l'unico modo che ho per vivere la mia vita sessuale. Ne parlerò con una psicologa adesso grazie
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.9k 584 67
Una precisazione importante prima di concludere.

Come Lei saprà, la psicologia non esclude l'autoerotismo.
I comportamenti sessuali emergenti hanno però elevato l'attenzione di noi clinic* sulla pericolosità dell'utilizzo compulsivo del porno, di cui potrà trovare abbondante materiale qui sulla piattaforma.
E dunque, perchè non iniziare a disintossicarsi dalla "Dipendenza da pornografia" (titolo) evitando di utilizzare il porno nel corso dell'autoerotismo,
anziché dal voler smettere e dal non poterlo fare perchè è scapolo? tra il bianco e il nero è possibile e realistico iniziare a sperimentare le sfumature tra i due, con Le pare?

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/

[#4]
Utente
Utente
È un discorso un po' complicato e non nego che la perfezione morale non è di questa terra ma se volete un consiglio approfondirei le ripercussioni che il porno ha nella società. Ho letto su alcune riviste che si è guardato (la popolazione mondiale) porno per quasi un milione di anni ed è facilissimo accedervi soprattutto per minorenni e persone deboli è un disastro morale.
Adesso io ho qualche strumento per andare avanti ma mi spaventa molto questa situazione e che certe cose che vedo potrebbero vederle anche i miei figli.

Abito in montagna non ci sono molti centri dedicati a questo scopo ma.mi sono messo in contatto con una brava psicologa vedrò di affrontare il mio lato oscuro parlandone con una specialista.

Ringrazio ancora
[#5]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.9k 584 67
Gentile utente,

Lei ci fornisce un suggerimento:
".. se volete un consiglio approfondirei le ripercussioni che il porno ha nella società..".
Grazie, ma la 'società' è oggetto di studio della sociologia. La psicologia si occupa di persone; come facciamo noi specialist* qui, oltre che nel nostro Studio in presenza.

E, a proposito di persone, Lei aveva postato questo consulto parlando della dipendenza che Lei stesso ha rispetto al porno.
La nostra risposta è stata di "..iniziare a disintossicarsi dalla "Dipendenza da pornografia" (titolo) evitando di utilizzare il porno nel corso dell'autoerotismo";
cioè di iniziare dai propri *comportamenti*.


Che poi, in quanto psicoterapeuti e sessuologi clinici, noi siamo preoccupati per i disturbi di funzionamento sessuale e delle problematiche psico-relazionali che l'abuso o l'uso compulsivo del porno causa alle persone, è un fatto.

Ciò non autorizza a prendersela con le immagini sessualmente esplicite di oggi, quasi fossero una novità:
dai graffiti di 35 MILA anni fa, con le realistiche rappresentazioni vulvari,
agli affreschi erotici e osceni molto espliciti sessualmente, presenti a Pompei,
sappiamo per certo che la sessualità e la rappresentazione di essa hanno sempre attratto molto gli umani.

Con ciò riteniamo avere risposto ai suoi interrogativi.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/