Utente 143XXX
Gentilissimi Medici di Medicitalia, mi rivolgo a voi ed in particolar modo agli specialisti di reumatologia o immunologia per essere aiutata come già avete fatto in passato e di questo vi ringrazio perché il vostro parere mi è stato prezioso. Vengo subito al motivo per cui vi scrivo, mi è stata diagnosticata da un reumatologo immunologo una probabile sindrome di Sjiogreen – psoriasi cutanea – sindrome artralgica del climaterio. Dalla visita che ha effettuato ha riscontrato: modesta pastosità delle dita, respiro spastico diffuso e secchezza della congiuntiva bilateralmente. Soffro di secchezza oculare che mi ha già procurato una lesione alla cornea, inoltre di secchezza nasale e alla bocca che mi rende difficile espletare il mio lavoro di insegnante, e spesso si formano delle infiammazioni soprattutto nel palato. Si aggiungono secchezza vaginale, stanchezza, dolori articolari diffusi che rendono i miei movimenti difficili e perdita della forza nelle mani soprattutto nei pollici per cui mi risulta difficile aprire qualsiasi cosa che richieda un certo impegno dei pollici, a volte mi compare in concomitanza con i dolori diffusi una febbricola nel pomeriggio. Accuso anche, qualche volta, alle dita dei piedi un formicolio-intorpidimento. In concomitanza a tutto ciò mi è comparso un nodulo nella parte posteriore della coscia che dapprima si è infiammato assumendo una colorazione rosata poi il suo volume è diminuito, ma è presente al tatto e visivamente si presenta come un livido, a volte mi ritrovo con dei lividi anche senza aver battuto. Inoltre sono affetta da lieve prolasso della valvola mitralica, ipertensione arteriosa curata con Micardis plus 80, scoliosi a doppia curva dorsale e lombare, lieve sindrome asmatiforme (la spirometria ha rilevato lieve insufficienza respiratoria), noduli mammari, nodulo tiroideo, cisti ad entrambi i reni. Sette anni fa ho subito un isterectomia e ovariectomia sinistra, dalla MOC risulta una lieve osteopenia. Spesso mi compaiono nel palmo delle mani e a volte anche sotto la pianta dei piedi delle macchie rosse che mi danno forte prurito e poi dolore, questo prurito è presente anche sul petto, la pelle di tutto il corpo è estremamente secca tanto che mi capita quando alzo un dito del piede per asciugarlo bene di creare un taglio netto dell’epidermide che devo poi curare con Fitostimoline per favorire la cicatrizzazione, perché una qualsiasi ferita stenta a guarire. Inoltre mi capita di avvertire delle fitte in corrispondenza del fegato e di avere difficoltà nella digestione. Alcuni anni fa mi era stata diagnosticata una poliartralgia con osteoartrosi polidistrettuale con una certa riserva per una probabile diagnosi di reumatismo psoriasico. Dagli esami di laboratorio risulta:VES 38 (sono molti anni che è sempre alta), Proteina-C-Reattiva 4.7, Faattore reumatoide 16.8, TSH 4.84 mentre f-T3 e f-T4 nella norma, Gamma-GT da sempre basse ora è 7 e Albumina 54.7, l’Emocromo e Urine nella norma. Mentre Waaler Rose, Ricerca Ab. Anti-Cardiolipina (ACL) Anticorpi anti-Nucleo (ANA), Anticorpi anti Ag.nucleari estraibili (ENA), Anticorpi anti-DNA nativo (dsDNA) assenti. Glucosio, Creatinina, Azoto BUN, Colesterolo, Trigliceridi, Sodio, Potassio, ASL, ALT, CPK, Proteine totali,TAS, Acido urico, Ferro, Fosfatasi alcalina sono nella norma. Ho eseguito il Test di Schirmer i cui valori sono stati: OD=5mm OS=6mm . Vorrei gentilmente che esaminaste il mio caso dandomi un vostro prezioso parere in merito alla diagnosi che mi è stata fatta, ma anche preziosi consigli prima di iniziare la terapia consigliata in considerazione del fatto che è costituita da cortisone il quale potrebbe incidere sul mio problema legato all’ipertensione ( terapia consigliatami che non ho ancora iniziato: Azatioprina cps 50 mg il lunedì, mercoledì e venerdì e se la dose è ben sopportata ai controlli mensili si potrà passare a 4 cps nel corso della settimana; Urbason 4 mg cps 1 cps per un mese quindi ridurre a ½ al mattino stabilmente salvo giovedì e domenica per un mese e poi scendere ancora a ¼ di cps stabilmente in seguito controllo presso rio e uso di diuretici; Bisolvon sciroppo per 3 volte al dì ; Xerotin Spray 1 puff in cavo orale più vplte al dì; Claroven collirio e Colpogyn crema vaginale ) Attualmente oltre alla cura per l’ipertensione (Micardis plus 80) metto agli occhi 2-3 volte al giorno il Lipovisc e uso quotidianamente il Fitormil gel ginecologico e 1 ovulo di Ortho-Gynest a settimana uso creme idratanti per il viso e il corpo. Inoltre vorrei sapere se in Puglia ci sono dei centri che seguono questa malattia e se tale patologia ha un grado di invalidità civile riconosciuto in considerazione del fatto che ho già un riconoscimento del 60% di invalidità. Vi chiedo anche se poteste farmi il nome di un medico legale a cui rivolgermi, per far seguire l'eventuale iter della domanda di aggravamento dell'invalidità, nella zona di Bari e provincia Vi ringrazio per quanto potete fare per aiutarmi, in attesa della vostra risposta un cordiale saluto.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
VIMODRONE (MI)
BARCELLONA POZZO DI GOTTO (ME)
PIEDIMONTE ETNEO (CT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
La sindrome di Sjiogreen e l'artropatia psoriasica spesso vanno di pari passo e credo a quanto leggo che la diagnosi sia corretta e la terapia sia adeguata, fermo restando dei controlli periodici e a cadenza visto il tipo di farmaci e gli eventuali effetti collaterali.
I medici e i centri immunologici e reumatologici non mancano di certo.
Riguardo l'invalidità i punteggi vanno considerati in base alle patologie e vi sono apposite tabelle, per fare i calcoli.








dott. ANTONIO CORICA

[#2] dopo  
Utente 143XXX

Ringrazio il gentilissimo Dott. Antonio Corica per la sua risposta.