Utente 237XXX
non sò cosa mia stia succedendo..
finito il ciclo di studi 5 anni fa ho trovato lavoro, e dopo qualche mese ho cominciato ad accusare dei dolori addominali e colite persistente fino a quest'oggi allegata ad allergie alimentari..i problemi sussistono tutt'oggi anche se già sottoposto a varie e svariate visite ed esami da vari gastroenterologi.
Nel tempo il mio malessere è diventato anche psicologico perchè non nn si sà mai cosa aspettarsi, mi sembra di essere ipocondriaco, ogni malattia che leggo mi sembra di averla..il mio medico dice di star tranquillo ma..
da gennaio la situazione si è aggravata ho cominciato con avere spesso nausea forte con poi aver vomito..all'ospedale hano fatto anche una gastroscpia ma hanno trovato solo un leggereo reflusso e una lieve incontinenza del cardia mi smebra..
fisicamente ero a terra..e ho comincito a tirami su con vitamine e quant'altro fino ad essere ababstanza in forma, ero persistentemente stanco,e quando stavo sdraiato dovevo accavallare le gambe, e da quel momento di notte mi sevglio sempre alle 5 per poi riaddormentatmi e svegliami ogni mezzora.., successivamente ho cominciato avere dei tremori alle mani e poi anche alle gambe e tuttora sussiste..e comunque ho una sensazione di instabilità di malessere, ho notato inoltre che son più sensibile a livello fisico,nel senso che ho più acciacchi tipo eczema,mi capita spesso di tagliarmi alle dita,ho un calo di vista e spesso un leggero fastido alla testa ma non da rendere impossibile la vita ma un alterazione nel modo di vivere.
il mio medico dice che tutto dipende dallo stress e ansia...io penso che l'ansia si crea dopo ai sintomi perchè penso a mille malattie..
ho periodi normali e periodi che sia psicolgicamente che fisicamente son a terra..
che consiglio può darmi?
io son stanco di spercare la vita avendo situazioni così di malessere e non potendo istaurare dei progetti di vita dato che mi capita ogni giorno qualcosa di nuovo.

[#1] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Le consiglio di consultare uno psichiatra (non un neurologo), perché i disturbi fisici che lamenta possono essere somatizzazioni dell'ansia. Non per niente sono comparsi dopo che ha terminato gli studi, cioè quando ha dovuto adattarsi al mondo degli adulti.
Dopo mesi di esami non le è stata diagnosticata nessuna patologia organica. Sta girando in tondo e perdendo tempo.
Cordiali saluti
Franca Scapellato