Utente 285XXX
Buonasera

Dopo 1 anno di ricerche e ospedali, finalmente mi han indirizzato verso un reumatologo per una sospetta Vasculite. Da 1 anno dopo 1 forte malessere dovuto ad una crisi di panico continuo ad essere debole e soffrire di pressione alla testa e male ai denti e alle mascelle e durante gli allenamenti (sono un atleta di 30 anni) mi crescono echimosi piu o meno grandi sulle gambe e sui polsi. Continuo ad aver crisi di panico ad intervalli piu o meno regolari e stati ansia generalizzati. Crisi respiratorie piu o meno forti e disturbi del sonno, nel senso che dormo si.. ma sento tutto quello che accade e mi alzo stanchissimo, come se non dormissi. Perdo'TUTTE' le forze a volte all'improvviso mentre tutto il giorno sono debole.
Ho fatto una cura di 6 mesi di Xanax e un antidepressivo piu o meno intense sotto psichiatra, che non han placato la cosa.
Soffro di reflusso gastroesofageo e ho disturbi mentre vado in bagno si alternano giorni di diarrea e stitichezza. La cosa che mi spaventa di piu è che mentre dormo a volte (non sempre) non capisco piu dove sono braccia e gambe..

Chiedo semplicemente se è possibile capire (nel mentre aspetto la visita il 20Gennaio) se i sintomi possono solo essere legati all'Ansia , se cè qualche modo per capire in Anteprima se possa essere una Vasculite o una Fibromialgia (come alcuni medici han detto) se sono cose gravi.. se devo anticipare la visita spendendo piu soldi.. Insomma io sono molto confuso, e sebbene non trovino nessun segno neurologico di rilievo io ho anche paura della sclerosi multipla, dato che se cerco vasculite o fibromialgia i sintomi van pari passo. Ecco un po di chiarezza nel mentre aspetto renderebbero questi giorni meno agonizzanti..

tutta la mia gratitudine e ringraziamenti in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Purtroppo diagnosi in anteprima non è possibile farne, specialmente in questo contesto dove il sanitario ha la possibilità soltanto di fornire un inquadramento di massima e consigli generali. Certo è comunque che la diagnosi di sindrome fibromialgica deve essere preceduta da una attenta valutazione in grado di discernere eventuali malattie organiche all'origine del corredo sintomatologico del determinato paziente. Le consiglio quindi di aspettare l'esito della visita specialistica e nel frattempo di evitare di amplificare la sua leggittima ansia rincorrendo i suoi sintomi nei diversi motori di ricerca. Cordiali saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 285XXX

Si già par tanto semplice, non sa quanto sarei felice che i miei sintomi siano di Natura ansiosa. Ma sto perdendo le speranze. Mi han gia scorazzato ad Aviano per una sospetta sindrome da stanchezza cronica, ed ora la fibromialgia. E sono molto arrabbiato perche sto entrando in quel vortice di malattie da business che mi fa spendere soldi (solo la routine per la stanchezza cronica sono 400e di esami ematologici. La ringrazio, molti dei colleghi han cancellato i miei post nelle varie aree. Almeno lei ha provato a dare una risposta, cosa che è di conforto. Non si capisce quanto dura sia vivere questi momenti senza luce. Mia madre che ha un tumore è piu tranquilla di me dato che ha una diagnosi.

Migliori Auguri

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Se io avessi una botteguccia fatta di una sola stanza vorrei mettermi a vendere sai cosa? La speranza.
Speranza a buon mercato! Per un soldo ne darei ad un solo cliente quanto basta per sei.
E alla povera gente che non ha da campare darei tutta la mia speranza senza fargliela pagare.

... Così scriveva Gianni Rodari tanti anni fa.

Forza! Vedrà che arriveranno tempi migliori ;-)
Mauro Granata

[#4] dopo  
Utente 285XXX

Salve giusto per un informazione. Ho effettuato la visita reumatologica, Di esito negativa, tranne una ghiandola a livello inguinale ingrossata. Mi han escluso una fibromialgia, senza neanche pero verificarmi i punti di dolore, vabbe ma non sarà stato necessario. Senza dubbio anche una vasculite. Quindi dovrei essere sano come un pesce se non per questa sindrome ansiosa che a quanto pare mi leva le energie tutto il giorno mi fa bruciare le gambe e qualche volta anche i principi di svenimento, vertigini vista annebbiata, pressione alla testa,, insomma solite cose. cosa che non ho detto è che mio fratello piu giovane all'eta di 21 ha sofferto dei miei stessi sintomi (solo che a lui invece delle gambe bruciavano le braccia) , la visita reumatologica totalmente negativa, se non che 2 mesi dopo con una scintigrafia ossea han diagnosticato l'artrite reumatoide. Ora ha 25 anni ed è in cura. Per quanto ne so non credo che sia una cosa genetica, ma piu che forse una situazione di stress e ansia abbia portato poi a tali sviluppi della malattia (anche se in breve tempo).
Crede che lontanamente ci possano essere dello correlazioni? Adesso mi han detto di rifare l elettromiogramma con ENg per capire se possa trattarsi di una miopatia o una neuropatia (come gia si era visto agli arti inferiori).

[#5] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Ripeto quanto sia praticamente impossibile seguire un ragionamento diagnostico in questo contesto. Esegua l'esame prescritto e torni dal collega che l'ha visitata. Solo così avrà la possibilità di venire a capo della situazione. Un caro saluto.
Mauro Granata