Utente 518XXX
Sto per chiedere un consulto per mia moglie.
Soffre ormai da tempo di fibromialgia, ed un inizio di spondiloartrite siero negativa diagnosticata un anno fa, ma senza lausilio di esami.
Vorrei se possibile sapere che tipo di esami dovrei fare e se il mio dolore della schiena puo dipendere dalla fibromialgia o dalla spondilo, ed in'oltre se la borsa dell'acqua calda è controindicata applicarla dietro la schiena.
Mi è stato prescritto l'arcoxia 90 mg, ma dopo un primo ciclo senza problemi, adesso non la tollera più, (soffre di gastrite cronica) e tollera in genere poco i farmaci soprattutto ad alte dosi, c'è un farmaco che puo prendere in alternativa anche perchè non da molti risultati.
Ed il letto deve essere duro o morbido ?
Ringraziando in anticipo chi potra rispondere
( Giovanna )

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Le spondiloentesoartriti devono essere sempre considerate nella diagnostica differenziale del quadro clinico di tipo fibromialgico, specie in fase precoce. Certo sarebbe stato meglio aver confermato la diagnosi con qualche riscontro almeno di immagine. Per quanto riguarda la terapia delle spondiloartriti sieronegative, tra i vari coxib che si possono utilizzare, è solo il Celebrex ad aver ottenuto l'autorizzazione e la rimborsabilità per il trattamento della spondilite anchilosante. Tutt'altro discorso per il trattamento della fibromialgia dove i FANS e i Coxib non hanno mostrato evidenze di efficacia diversamente da altre classi di farmaci tra i quali analgesici, pregabalin (Lyrica) e alcuni antidepressivi che vengono per l'appunto impiegati in questa malattia insieme ad altri presidi generali (borsa dell'acqua calda, letto rigido) e riabilitativi. MG
Mauro Granata