Utente 107XXX
Buongiorno,
sono una mamma di un bambino 3 anni, a novembre è stato ricoverato per sospetta artrite post-streptococcica e riscontro di microematuria lievissima in quanto non appoggiava più il piede destro, aveva dolore alla flessione passiva e dagli esami effettuati mostravano innalzamento degli indici infiammatori con aumento del TAS.
Dagli esami effettuati è risultato:
TAS 888 - VES 32 – PCR 0,69 – Hb g% 12.6 – VCM 75.3 – HT 37.2 % – Globuli rossi 4.94 (x10^12L) – Globuli bianchi 9.9 (x10^12L) – GOT AST 49 – FOSTATASI ALCALINA 678 – CPK 736 - ANA, ENA, ASMA , AMA negativi, REAZIONE DI WAALER-ROSE negativa - tampone faringeo negativo esame urine : Ph 6 – P.S. 1024 – alfa 2 14,7.
Durante il ricovero gli è stata fatta una puntura di Diamonicillina 600000ui gli hanno somministrato antinfiammatori, subito è migliorato e già dal giorno dopo appoggiava tranquillamente la gamba.
Trascorsi 10 gg dal ricovero ha fatto un controllo e la dottoressa ha ritenuto opportuno sospendere le cure visto che il bimbo stava bene.
Ha fine dicembre ha ripetuto gli esami del sangue dai quali è risultato che il TAS è aumentato a 968 – VES 21 – PCR 0, 73 – Globuli bianchi 11.7 (x 10^9/L ) - Hb g% 12.6.
La dottoressa mi ha detto di stare tranquilla che è normale e che ci vorrà del tempo.
Ha distanza di tre mesi mio figlio sta bene, anche se ogni tanto dice che gli fa male la gamba, ma poi corre e salta normalmente.
Volevo però domandare visto che lo streptococco può causare una serie di danni a carico cuore, reni non era forse il caso di continuare con la penicillina?
Ringrazio sentitamente

[#1] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
16% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Gentile Sig.ra dai dati esposti ritengo opportuno proseguire con la profilassi penicillinica per almeno 6 mesi con una iniezione ogni 21 giorni, effettuando ulteriori controlli sugli indici di flogosi, TAS, urine ed Emocromo. Dopo 3 mesi può essere utile eseguire un controllo ecocardiografico (per eccesso di zelo e per avere dei dati di partenza!)
Cordiali saluti
Pier Francesco Leucci
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -

[#2] dopo  
Utente 107XXX

Gent.mo Dott. la ringrazio vivamente per la sua celere risposta farò fare a mio figlio tutti gli esami che mi ha consigliato e relativamente la continuazione della profilassi informerò la pediatra in considerazione del fatto che invece non aveva ritenuto opportuno continuare la cura.
Visto che è sta fatta solo una puntura di penicillina a novembre in questo lasso di tempo è possibile che si sia aggravata la situazione?
ringrazio sentitamente

[#3] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
16% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Gentile Sig.ra gli esami Le daranno le risposte che cerca.
Ma stia tranquilla, il problema con le patologie reumatiche è di GIOCARE D'ANTICIPO perchè non si devono aspettare i danni in quanto sono irreversibili. Perciò,talvolta tendiamo ad "esagerare" un pò.....
Cari saluti, mi tenga al corrente
Pierfrancesco Leucci
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -

[#4] dopo  
Utente 107XXX

La ringrazio sentitamente.
Dopo che il mio bimbo avrà effettuato gli esami La informerò
Nell'attesa Le porgo i miei più cordiali saluti