Utente 100XXX
Salve oggi ho fatto un'ecografia, di seguito riporto il referto per il quale vi chiedo se possibile di avere un'opinione.
Esame eseguito con sonda superficiale ad alta frequenza da 7-12mhz.

cute e sottocute integri
Mammelle normoconformate con normale estroflessione dei capezzoli
legameni di cooper regolari
Ecostruttura mammaria diffusamente disomogenea fibroadiposa con bilateramente presenza di fibrocisti come da mastopatia fibrocistica.
Macrocisti a destra al QSI di circa 11mm e a sinistra al QSE di circa 8mm. Inoltre a sinistra presenza di nodulo ipoecogeno a margini netti di circa 8.5mm muto al CD come da fibroadenoma. Utile follow-up clinico-strumentale. Assenza di dilatazione de indotti galattofori in periareolare
assenza di linfoadenopatie sospette ai cavi ascellari.

grazie per l'attenzione.
saluti.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le consigliano di fare solo dei controlli per la presenza di un piccolo fibroadenoma.

Non c'è alcuna ragione per preoccuparsi. Legga

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/68-fibroadenoma-devo-operare.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Dr. Gianfranco Conti

24% attività
4% attualità
8% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Cos'è il fibroadenoma? Molti la considerano più che una patologia una "costituzione". Nel senso che è presente molto più frequente di quello che una volta si pensasse, all'incirca il 8-10% delle donne, spesso è presente nella stessa linea familiare femminile, e che sicuramente "nasce" insieme alla mammella. Infatti grazie all'ecografo si riesce facilmente a diagnosticare anche nelle giovanissime donne.
(spesso dico alle mie pazienti che i fibroadenomi che vediamo sono solo quelli che sono cresciuti tanto da essere visti).
E' costituito da una parte fibroso, in netta predominanza (fibro), ed una parte ghiandolare molto modesta (adenoma).Chi fa diagnostica senologica preventiva sà che difficilmente è solitario, spesso multiplo e bilaterale, e che se ne incontrano tanti.
Cresce sotto stimolo estrogenico quindi diciamo che i periodi della vita della donna in cui ci può essere una crescita sono: sviluppo del seno, gravidanza e a volte prima della menopausa (periodo premenopausale). Inoltre può crescere durante le stimolazioni ormonali per fecondazione e in alcuni casi durante l'uso della pillola estro-progestinica.
Non è una condizione pre cancerosa, anche se ogni parte anatomica costituente il fibroadenoma può degenerare (fibrosarcoma e carcinoma), ma è una evenienza molto trascurabile o tutto al più sovrapponibile alla normale possibilità di ogni tessuto del nostro corpo.
Il fibroadenoma si toglie solo quando cresce, in genere quando raggiunge 2-3 cm, ma il motivo dell'eventuale intervento è la "crescita" progressiva.
La crescita significa che un fibroadenoma "attivo", spesso questi fibroadenomi "attivi" , anche a misure non eccessive, sono riconoscibili ecograficamente per la presenza non solo dalla presenza di una ricca vascolarizzazione, ma anche per la presenza di piccole formazioni anecogene a loro interno (formazioni liquide); quest'ultime segnalano che una parte del tessuto è andato in necrosi.
Nel caso si ponesse il dubbio di una eventuale asportazione di un fibroadenoma che nel tempo sia cresciuto, è corretto eseguire una agoaspirato per esame citologico o meglio un agobiopsia per esame istologico sotto guida ecografica. Questa ci confermerà la diagnosi e si potrà cosi tranquillamente intraprendere l'atto chirurgico di asportazione.
Dr. GIANFRANCO CONTI

[#3] dopo  
Utente 100XXX

Grazie mille per l'attenzione e la disponibilità.

in verità ero abbastanza tranquilla, avevo intuito che non fosse nulla di preoccupante.

l'unico dubbio/preoccupazione è dovuta la fatto che ho perso mia madre 6 mesi fa per un carcinoma ovarico (di cui tra l'altro vi avevo spesso scritto in passato) e mi chiedevo se può esserci familiarità e inoltre perchè in questi ultimi mesi, probabilmente per lo stress e il brutto periodo conseguenza del lutto subito, ho notato cambiamenti al mio ciclo mestruale che arriva a distanza più ravvicinata (23/24gg), dura poco più di 24h e porta qualche doloretto alle ovaie che non ho mai avuto prima. mi chiedevo se il seno fibrocistico, il fibroadenoma potessero essere collegati alla cosa.

grazie ancora.

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Sì, si dimetichi del fibroadenoma, nel senso della preoccupazione e si si occupi della prevenzione a partire da una valutazione dei fattori di rischio.

Su questa base si possono programmare i controlli e non per la presenza del fibroadenoma.
Il carcinoma ovarico rientra tra i fattori di rischio familiari

https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/44/Come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno

Si concentri sulla prevenzione primaria non rinunciando ovviamente a quella secondaria (controlli)

https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/97/Esiste-un-menu-di-lunga-vita-per-la-prevenzione-dei-tumori

https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/90/L-attivita-fisica-riduce-il-rischio-di-morire-prematuramente-soprattutto-per-tumore-e-infarto
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com