Utente 181XXX
Gentile dottore, (non so se è lo stesso con il quale ho avuto modo di parlare un paio di giorni fa), è da qualche anno che sopporto una sorta di cistarella sotto la mammella, in corrispondenza del ferretto. Proprio ieri, ho deciso di fare degli impacchi caldi, per vedere di svuotare tale cisti, che al tatto risulta dura e allora dopo aver fatto degli impacchi ho notato che la puntina della cisti si era sopraelevata e così ho deciso di premere e da che, per quelle rare volte che avevo provato nella stessa pratica, non usciva che un filamento piccolissimo e di colore biancastro, ora il colore è rimasto invariato, ma con una quantità certamente superiore. Oggi la parte risulta giustamente un po' arrossata e dolente al tatto, ma giusto un po'. Dati tutti i dati, cistarella piccolina, appena sottopelle, bianca, contenente una "pasta" altrettanto bianca e un po' maleodorante, che ho da qualche anno. Cosa posso usare per far rientrare il rossore e il fatto che risulta doloroso al tatto, ancora più importante, mi può ora, con qualche dato in più, tranquillizzarmi sul da farsi, facendo fobia per le malattie di cognome? grazie anticipatamente...

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le ho già risposto esaurientemente su

https://www.medicitalia.it/consulti/Senologia/244078/Cisti-sotto-al-seno
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com