Utente 219XXX
un paio di giorni a settimana circa mi viene questo problema: comincio ad avere una forte ansia, forte tachicardia, che dura per qualche ora e divento bianco in faccia. non so a cosa sia dovuto mi viene dal nulla; forse il forte periodo di stress che mi ha preceduto in questi ultimi anni. sta diventando davvero insopportabile questa cosa per quello volevo sapere se in farmacia si trova qualche medicinale per l ansia che posso assumere quando mi viene questo poblema senza bisogno di ricetta medica. attendo risposta. grazie mille

[#1]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Caro ragazzo,

i medicinali per l'ansia devono essere prescritti da un medico e il farmacista non può venderteli senza che tu presenti una ricetta.
Magari però la soluzione può risiedere in un percorso psicologico, più che nell'assunzione di farmaci (tanto più perchè sei giovanissimo) se il problema è davvero di natura psicologica.

Prima di pensare alla cura però è importante stabilire una diagnosi: hai parlato con il tuo dottore di come ti senti?
E' infatti necessario escludere la presenza di patologie fisiche prima di pensare che il problema sia l'ansia, e questa è la prima cosa che dovresti fare se già non l'hai fatta.
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#2]  
Dr. Davide Livio

24% attività
0% attualità
12% socialità
RHO (MI)
CANTU' (CO)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Gentile Utente, i sintomi che lamenta potrebbero essere di matrice ansiosa ma eviterei nella maniera più assoluta l'autoprescrizione di farmaci che peraltro non sono vendibili senza ricetta medica. Ne parli con il suo medico di base e tenga presente che, se fosse una forma ansiosa, potrà trovare una risoluzione anche con la psicoterapia. Ci racconta del forte stress che ha subito negli ultimi anni, forse questi sintomi potrebbero essere direttamente collegati alle sue esperienze ma sarebbe necessario parlarne di persona con uno specialista.

Dr. Davide Livio