Utente 227XXX
Buongiorno gentilissimi Dottori..
Sono Preoccupatissimo!!!
Circa un anno fa mia madre ha notato una rientranza nei pressi dell'areola sinistra.
Ha eseguito il controllo di routine ovvero la mammografia e l'ecografia.Il risultato nn evidenziava nulla di nuovo.Di conseguenza ,mamma,si è tranquillizzata.
Dopo circa sei mesi,avendo notato l'accentuamento della rientranza e un indurimento,ha deciso di ripetere l'ecografia.che ancora una volta nn ha evidenziato nulla di nuovo.
Il dottore che ha effettuato l'eco ci ha consigliato di fare una risonanza magnetica oppure una nuova mammografia.
La seconda mammografia era sovrapponibile alla prima.Nulla di sospetto.
A quel punto,mia madre,si è rivolta dal suo senologo che nn ha parlato di carcinoma ma ha detto chiaramente che quel "nodulo"andava tolto e nn era il caso di effettuare ulteriori esami.L'estemporanea in sala operatoria sarebbe stata sufficiente.
Il 7 ottobre si è sottoposta all'intervento(neoformazione e exeresi) che contrariamente a quanto temevamo è durato circa 90 min.
Noi abbiamo pensato che forse non era nulla di grave visto che la ferita era limitata e l'ascella nn riportava ferite.Il chirurgo ci ha detto che da quello che si è potuto vedere in sala non si trattava di nulla di grave.Però nn si è sbilanciato più di tanto perchè aspettava il referto istologico.
Che il 27 ott. è stato disponibile e riporta quanto segue:
Materiale in esame - A neof.Quadrante equatoriale interno mammella di sin.(CONG.382)
punto nero versante areolare punto blu versante supero interno

Notizie cliniche- Nodulo palpabile mammella sx
Ecograficamente due aree sfumate noduliformi nn distanti rispett di cm 1 e 1,4 di diametro max.
Descr. macrosc. - Quadrante equatoriale interno di cm 5x4x3
sormontato da cute ecc..
Descr. micro -Parenchima mammario con focolaio di carcinoma a bassa densità cellulare e con margini assai incerti e sfumati e sparsi costituito da una prevalente impalcatura fibroadiposa e da microfocolai sparsi ed in parte confluenti
di strutture trabecolari neoplastiche con sporadica formazione di dotti,con elevata
atipia nucleare e vivace attività mitotica.Nelle zone marginali del focolaio neoplas. si riscontrano aspetti da carcinoma duttale in situ con microcalcificazioni e un piccolo papilloma intradutt. Si segnalano numerosi emboli di permeazione dei vasi linfatici.Il diam max e di 2,3 ecc...

Estrogeni :positivo .Coloraz. intensa(score3) 95%
Progest.:positivo color intensa (score3) 95%
Ki-67 :25%
anti c-erbB2: negativo
DIAGNOSI -carcinoma duttale infiltrante (g3)
stato patolog. pT2 Nx
Tracce di carcinoma duttale in situ anche nel frammento di ampliamento.
Mamma si sottoporrà a breve a nuovo interv di svuot ascel e alla mamm. per completare il primo intervento.
Vorrei sapere quali sono i dati confortanti e quali quelli sconfortanti...
Sarà sottoposta a chemioterapia?
In questi casi è consigliabile una quadrantectomia o una mastectomia?
Sono davvero preoccupato.
Vi ringrazio fin d'ora per l'attenz.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non ci sono dati sconfortanti e/o confortanti quando si interpreta un referto istologico ma solo fattori prognostici convenzionali alcuni favorevoli (es. nel suo caso la positività dei recettori ormonali e altri sfavorevoli, in questo caso G3), ma ne mancano ancora alcuni MOLTO importanti come ad esempio lo stato dei LINFONODI ASCELLARI.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 227XXX

Grazie dottor Catania per la sua risposta.
Ci speravo che fosse lei a rispondermi,perchè ho letto letto molti dei suoi commenti e ho ammirato la sua professionalità e la sua competenza.
Mia madre stamattina ha ricevuto la telefonata della capo sala dell'ospedale di Lecce che le ha detto che sarà ricoverata lunedì per il secondo intervento
(ulteriore exeresi alla mammella forse mastectomia,+linfonodi ascellari).
La informerò sui risultati dell'intervento..


ps: Le vorrei chiedere una cosa,ma in questi casi,bisognerà attendere ulteriori 20 giorni per sapere se il linfonodo sentinella è stato intaccato?
Se si,come potrà regolarsi il chirurgo se togliere gli altri linfonodi o no?
Dovrebbe sottoporre mia madre ad un ulteriore intervento dopo l'istologico della sentinella(Spero che sia negativo)?

Grazie ancora per il suo interessamento.A presto.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ci sono due procedure :

a) si asporta il linfonodo sentinella e si attende il risultato definitivo per eseguire o meno lo svuotamento ascellare

b) si asporta il linfonodo sentinella e si invia per una analisi estemporanea e nella stessa seduta si procede, se necessario, allo svuotamento ascellare.
Ma se >>ha detto che sarà ricoverata lunedì per il secondo intervento
(ulteriore exeresi alla mammella forse mastectomia,+linfonodi ascellari).>>
vuol dire che verrà adottata la procedura b.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 227XXX

Salve Dottor Catania.
Le scrivo perchè ho ancora bisogno del suo aiuto.
Mia madre si è sottoposta al secondo intervento(mastectomia sec. Madden + 21 linfonodi) il 9 novembre,e da qualche giorno abbiamo il referto istologico che grazie al cielo parlava di linfonodi negativi.

Nella mammella c'erano ulteriori microfocolai millimetrici di carcinoma che convergevano con un diametro di 0,7 cm.
Tutti i 21 linfonodi in iperplasia reattiva con involuzione adiposa testati anche con anticorpi ck ae1-ae3.
Stato patologico: pT2 pN0.

Oggi siamo stati per la prima volta dall'oncologo che ci ha detto che una terapia ormonale e più che sufficente.Lei cosa ne pensa?
Ora vorrei porle una domanda.Cos'è il FATA?
Perchè ho sentito che l'oncologo parlava di questo "FATA" con l'infermiera.
Leggendo su internet ho scoperto che si tratta di una sperimentazione.
Sono preoccupatissimo!!!!
C'è da fidarsi?

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
troverà la risposta in un consulto simile

https://www.medicitalia.it/consulti/Senologia/133639/Carcinoma-mammario-lobulare-infiltrante

Non ho ancora capito perchè sia stato eseguito lo svuotamento ascellare.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com