Utente 548XXX
Gentilissimo,
effettuo ogni anno controlli mammografici ed ecografici al seno, ho 42 anni a breve. Eseguo detti controlli da circa 6 anni per dei noduli di tipo reattivo che all’epoca avevo sotto l’ascella sx e che ad oggi non sono del tutto scomparsi. Non è nota la causa.
Quest’anno eco + mammo a marzo con i seguenti esiti:
REFERTO ECOGRAFIA
“seno con struttura fibroghiandolare. A dx alla base del QSE tra i QQ esterni, si apprezza formazione nodulare ipoecogena di mm 16x10 a margini non perfettamente regolari ed ulteriore nodulo ipoecogeno di mm 8x5 in sede periareolare esterna, come verosimili fibroadenomi, ep ri quali tuttavia si consiglia, anche in relazione al reperto mamografico, integrazione diagnostica con agoaspirato.
A sx ulteriore nodulo ipoecogeno di mm 9x5 in sede aureolare sterna, già segnalato. Cavi ascellari liberi.”
REFERTO MAMMOGRAFIA:
seno con struttura fibroghiandolare e parvinodulare come nel precedente controllo del 2011. Rispetto al passato si segnala la comparsa di opacità nodale di mm 12 circa nei piani profondi e di mm 14,7 in sede retroareolare a dx e di mm 7,4 in sede retroareolare sx. necessaria al riguardo integrazione di indagine mediante ecografia ed eventuale approfondimento diagnostico. Non sono riconoscibili microcalcificazioni atipiche.
Con questi referti sono stata in senologia, in ospedale, e mi hanno ribadito la necessità di fare agoaspirato anche confrontando gli esami del 2011 nei quali il nodulo “incriminato” non era presente.
Eseguo ago aspirato su tutti e tre i noduli a fine marzo con il seguente esito:
il nodulo al seno sx (quello già presente) è compatibile con iperplasia fibroadenomatoide. Il nodulo a sx in xona periareolare è refertato come C2 mentre il nodulo sempre a dx viene così refertato:
“REPERTO MACROSCOPICO: a destra tra i QQE presenza di una formazione volare ipoecogena a contrni regolari e di mm 16 di diametro. REPERTO CITOLOGICO: Citologia aspirativi riccamente cellulare costituita da numerosi aggregati epiteliosici d cellule duttali, nuclei nudi stremali compatibili con fibroadenoma con epiteliomi C3.

In seguito al risultato di C3 faccio un agobiopsia i primi di maggio che da il seguente esito: DIAGNOSI CITOPATOLOGICA: citologico d’apposizione costituito da nuclei nudi e lembi adenosici di cellule duttali (C2).
Dopo il primo agoaspirato mi è stato detto che avrei potuto scegliere se fare agobiopsia o attendere sei mesi e ricontrollare. Ho scelto di fare agobiopsia per mia tranquillità;
adesso mi è stato detto di fare un controllo a sei mesi.
secondo il suo parere e i referti di cui sopra, è consigliabile un atteggiamento di attesa come mi è stato consigliato o è preferibile togliere il nodulo? Mi è anche stato detto da da un medico che queste formazioni sono considerate “precancerose”: è vero? Mi è stato consigliato il controllo a sei mesi anziché ad un anno per questo motivo? Perché c’è la concreta possibilità che si possa evolvere in malignità?
grazie mille...

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi dispiace e mi capita molto raramente ma nella maniera con la quale Lei ha esposto il suo problema non riesco (ho letto la sua richiesta tre volte ) a comprendere il suo caso clinico.

Provi a riscriverlo in maniera più sintetica (date e referti ).
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 548XXX

mi perdoni, cerco di riassumere.
nessun precedente in famiglia, 42 anni. controlli sempre negativi.
gennaio 2011 niente da rilevare se non un fibroadenoma a sx già presente
marzo 2012.
fibroadenoma a sx invariato, due nuovi a dx di cui uno (quello più grande) che refertano come a margini non perefttamente regolari. ci sono diversità di misure tra i due esami, eco e mammografia.
per il nodulo di 16mm all'ecografia mi prescrivono ago aspirato.
marzo 2012 ago aspirato risultato C3
mi danno due opzioni, attendere 6 mesi o fare agobiopsia. faccio agobsia
maggio 2012 agobiopsia. il nodulo che da agoaspirato era un C3 diventa un C2. mi dicono di farmi ricontrollare a sei mesi.
insomam da C3 mi dventa un C2 ma l'agobiopsia non dovrbebe avere come lettera la B (quindi b1 b2 b3 ecc)?
l'ago aspirato l'ho effettuato su tutti e tre i noduli (1 a sx già presente e i due a dx "nuovi"). l'agobiopsia solo sul C3 8che diventa poi un C2.
al ritiro dell'agobiopsia di maggio mi dicono di fare un controllo a sei mesi. mi domando perchè non ad un anno. mi domando perchè il controllo è consigliato a sei mesi se è un C2.

mi da un mano a capire perchè il reperto dubbio di marzo 2012 (C3) è diventato un C2. e perchè se è un C2 il controllo a sei mesi?
grazie spero di averle fatto capire qualcosa :-)

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
L'unica cosa che mi preme capire è se il nodo prima C3 è di recente insorgenza o no

Se è lo stesso nodo che presenta margini non regolari.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 548XXX

il c3 è di recente insorgenza, a febbraio 2011 non c'era. nella prima ecografia di marzo 2012 lo refertano a margini non perfettamente regolari mentre in quella eseguita su agoaspirato i margini sono indicati come regolari.

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Questi elementi sono sufficienti per definirlo un nodo "dubbio ", anche se sono convinto, ma non c'è alcuna dimostrazione, che si tratti di un nodo benigno.

Benigno ??

Ammesso, e non concesso perchè manca la certezza, di quale benigno si tratta ?

E' molto probabile che si tratti di un nuovo fibroadenoma con caratteristiche non tipiche.

Ora poichè la sua età (anche se è possibile) è da considerare ATIPICA per l'insorgenza di un fibroadenoma va da sè che l'unico consiglio in questi casi che si può dare è di ASPORTARLO ora e non fra sei mesi fare il controllo.

Questo quello che farei con un mio familiare anche se ripeto può darsi che l'intervento dimostri che sia stato fatto per nulla. L'intervento in anestesia locale in day-hospital tra l'altro
comporta disagi molto contenuti, ma chiarisce una volta per tutte.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 548XXX

la ringrazio per l'attenzione. ho letto i suoi articoli e mi sono convinta anche io della necessità di toglierlo. contatterò a breve il centro senologico di riferimento. le farò sapere e ancora grazie

[#7] dopo  
Utente 548XXX

scusi se torno a disturbarla. ho contattato telefonicamente il centro di senologia. chiedendo un appuntamento che mi hanno dato per il 20 giugno (considerando che tramite cup si arriva ad ottobre...). ho spiegato che ero propensa a togliere il nodulo e mi hanno chiaramente detto che in questi casi il nodulo non si toglie. che era un c3 all'ago aspirato ma che poi l'agobiopsia ha dimostrato essere un c2 quindi da rivedere tra sei mesi solo per monitorare se cresce perchè è fuor di dubbio che non sia maligno. posto che ne parlerò a quattrocchi con la seneloga che mi ha vista in prima battuta, mi da un suo parere su quanto mi è stato detto?
altra domanda: se io decidessi che voglio tolgierlo ugualmente a chi mi devo rivolgere? direttamente ad un chirurgo? un'altro ospedale? la ringrazio...

[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le ho scritto diverse volte che anche secondo me si tratta di un nodo benigno, ma affermare
che >> perchè è fuor di dubbio che non sia maligno>> sulla base del C2 è una colossale inesattezza, perchè non si tiene conto della ELEVATA percentuale del tasso dei FALSI NEGATIVI per i referti negativi.

Legga e glielo scrive chi si è occupato , anche come docente della Scuola Italiana di Senologia del prof. Veronesi, per una intera vita su questo tema.

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/70-agobiopsia-mammella.html

>>Anche in mani esperte e anche se il prelievo è correttamente eseguito, l’esame è gravato da un tasso di falsa negatività in lesioni neoplastiche dell’ordine del 5-10%.>>



Stia tranquilla : se ne occupi senza preoccuparsene e poi vedrà che avrà fatto un intervento inutile per nulla (per nulla non del tutto perchè avrà ACCERTATO una lesione con estrema sicurezza)

Oppure faccia per conto suo una Risonanza Magnetica Mammaria con mezzo di contrasto.

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/quando_perche_fare_RMM.htm

e allora si avrà una conferma più attendibile.

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#9] dopo  
Utente 548XXX

Gentile dottore,
torno a scriverle per aggiornare sulla visita che ho effettuato il 20 giugno scorso. Il medico mi ha spiegato che c’era stato un errore nel referto, al quale mancava una pagina. Le riporto l’esito dell’istologico del nodulo che all’ago aspirato era un C3.


REPERTO MACROSCOPICO: Frustolo di cm. 0,5 più un frammento.
DIAGNOSI ISTOPATOLOGICA: Frustolo frammentato di parenchima mammario localmente costituito da tessuto stromale. (B2)

Ricapitolando: questo nodulo “nuovo” era stato prima refertato ecograficamente come a “margini non perfettamente regolari” mentre in seguito, sia all’ago aspirato (che ha dato esito C3) sia all’agobiopsia (esito B2) viene refertato come a margini regolari.
Il senologo mi ha ribadito che un B2 non si toglie e che i falsi negativi sono pari allo zero. Forse nei precedenti messaggi sono stata io a non spiegarmi al meglio (e me ne scuso ancora).

[#10] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Quindi quale è la diagnosi conclusiva ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#11] dopo  
Utente 548XXX

la diagnosi conclusiva io non la conosco ho solo un referto in mano di due pagine. nella prima pagina "citologico d’apposizione costituito da nuclei nudi e lembi adenosici di cellule duttali " nella seconda che alla voce diagnosi mi dice "Frustolo frammentato di parenchima mammario localmente costituito da tessuto stromale (b2)".
il senologo mi ha anche detto che cosa ci facevo io lì se il mio nodulo era un B2. io ho risposto che volevo spiegazioni sul da farsi. mi ha risposto che non c'è niente da fare perchè il mio nodulo è un B2 quindi benigno e che la mammella per un B2 non si tocca. c'erano altri due medici che annuivano. uno mi ha detto di fare il controllo a un anno uno a gennaio l'altro a ottobre. non so se la cosa debba far ridere o piangere. capisco che un b2 non è niente con tutti i casi di patologie gravi e le varie urgenze fra le quali si destreggiano (e ne parlavano lì tra lo sguardo ad una carta e l'altra). poi se un paziente fra troppe domande o è un paranoico o uno scocciatore.. ma come con un B2 cosa vuole ancora? e quindi non ho posto ulteriori "inutili" domande. mi perdoni, il mio sarcasmo non è assolutamente rivolto alla sua persona che anzi, si adopera per far capire qualcosa a chi ha un problema o pensa di averlo. per quanto riguarda i medici che mi hanno vista il caso è chiuso così e si ricontrolli a marzo, no a gennaio, meglio ottobre. per i soliti esami di routine eco+mammografia. lei cosa ne pensa? sto leggendo anche la storia dell'utente con un c3 che non mi tranquillizza affatto anche se mi auguro che casi simili non siano così frequenti (o poco pubblicizzati?). spesso si ricorre ad un consulto online perchè taluni medici non solo sbagliano diagnosi (e questo è umano) ma non brillano per empatia nei confronti del paziente il quale avrebbe bisogno di 5 minuti almeno di attenzione esclusiva e di risposte esaurienti alle proprie domande. da quanto leggo lei dimostra invece di dare risposte esaurienti se ha tutti gli elementi in mano per darle e la giusta empatia (e anche simpatia) quando risponde a domande anche pressanti. tra l'altro quando ci si fa qualche domanda in più o si cercano altre risposte anche i familiari tendono a sminuire le tue "preoccupazioni" poichè se un medico illustre ti liquida con due parole che "non hai nulla" passi anche per paranoica.
grazie ancora dell'attenzione!

grazie ancora!

[#12] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Purtroppo non riesco a distanza a mettere a fuoco la sua situazione.

Faccio solo alcune considerazioni

1)E' molto probabile che si tratti di un nodo benigno per le caratteristiche strumentali

2) Tuttavia C3 è probabile bemigno, ma lascia un piccolo margine di dubbio.

Per questa ragione io l'asporterei il nodulo non perchè crei sospetti ma perchè
alla sua età la BENIGNITA' VA DIMOSTRATA e C3 non vuol dire che sia dimostrata.

Tutto qui. Quindi se fosse una mia familiare lo farei togliere in anestesia locale
a costo di dire POI "mi hanno fatto un intervento per nulla "
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#13] dopo  
Utente 548XXX

mi scusi dr catania non ho chiara una cosa. questo nodulo era un c3, è vero. proprio per questo ho fatto ulteriori accertamenti e da C3 è divenuto B2 con certezza (dicono i medici) di benignità. ho compreso il perchè del suo consiglio (e cercherò di seguirlo) ma come posso muovermi per toglierlo? perchè il centro di riferimento della provincia si rifiuta di farlo. è cosa che si può fare anche privatamente? e a quale specilista devo rivolgermi? se il "protocollo" prevede che un b2 rimanga al suo posto troverò un medico come lei che mi consiglia, come ad un vero familiare, di toglierlo? vorrei chiudere questo iter al più presto :-)

[#14] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005

1) Io non ho dubbi che abbiano ragione loro e quindi STIA ASSOLUTAMENTE TRANQUILLA

2) ho qualche perplessità sulla gestione globale per il fatto che pur con un istologico non ha ancora una diagnosi definitiva. Purtroppo a distanza non si può valutare se si possa mettere in dubbio la corretta centratura della lesione dalla biopsia.


Io taglierei la testa al toro e farei un controllo ecografico precauzionale a settembre e non in tempi lunghi e poi se lo desidera mi invii pure una mail e l'aiuterò a prendere una decisione. Intanto stia assolutamente tranquilla.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#15] dopo  
Utente 548XXX

Ritono a disturbarla dott. Catania e mi accodo a questa mia precedente richesta di consulto per un aggiornamento.

Come ogni anno di questi tempi rifaccio eco e mammografia. Ad oggi ho quattro formazioni, due a destra e due a sinistra. Tutte e quattro sono state indagate con agoaspirato, tre nel 2012 ed una nel 2014 in quanto di nuova comparsa.

Nel 2012 come puo' vedere nei post qua sopra ho fatto un'agobiopsia su una formazione nella mammella dx perche' l'agoaspirato aveva dato un risultato dubbio C3. L'agobiopsia aveva dato una diagnosi di B2 e mi sono relativamente tranquillizzata.
Relativamente perche' non ho dimenticato cio' che mi aveva consigliato qualche riga piu' in su, cioe' di togliere questa formazione.

Veniamo al dunque.

Scorsa settimana ho effettuto la mammografia. Oggi l'ecografia. La situazione e' rimasta invariata se non per quella formazione sulla mammella dx indagata nel 2012 prima C3 e poi B2 che io non ho tolto. Il medico che ha effettuato l'esame ha riscontrato che la formazione "a Dx tra i QQ esterni, attualmente a margini lobulati con dimensioni di mm 22x15 (contro mm 16x11 del precedente controllo)"
Nella precedente ecografia oltre che di dimensioni minori i margini erano regolari e non lobulati.

Il medico mi ha suggerito di ripetere un agoaspirato.

Prenotero' a breve la visita dalla senologa di fiducia. Nel frattempo...

Giustamente lei mi aveva suggerito di toglierlo. Non le ho dato ascolto, evidentemente ho sbagliato.

Perche' mi suggeriscono un nuovo ago aspirato e non, a questo punto, di toglierlo definitivamente? Soltanto perche' vi sono diverse "scuole di pensiero"?

La ringrazio per l'attenzione dott. Catania. Non vorrei aver replicato il caso della signora che si e' tenuta il c3 e c3 non era..

[#16] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Un nodulo C3 a 45 di recente insorgenza SI TOGLIE !
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#17] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Un nodulo C3 a 45 di recente insorgenza SI TOGLIE !

Non c'è altro da commentare..
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#18] dopo  
Utente 548XXX

Grazie dell'attenzione dott. Catania!

[#19] dopo  
Utente 548XXX

Ritorno per aggiornarla, dottore..
Ho visto la senologa e su mia richiesta ha acconsentito a togliere il nodulo anche se mi ha detto che vuole prima rifare un ago aspirato in modo da decidere come agire quando lo asportera'.
A suo dire a guardarlo e' molto cambiato dall'ultima ecografia.
Dovrei riuscire a fare tutto per fine mese. Nel frattempo la ringrazio ancora dei suoi consigli.

[#20] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Aggiorniamoci con l'istologico
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#21] dopo  
Utente 548XXX

Salve dott. Catania,
Stamattina ho fatto l agoaspirato.
L'operatore ha dovuto fare tre prelievi, non perche' non centrava la lesione ma perche' si riusciva a prelevare pochissimo materiale per volta (testuali parole) A sua esperienza questa evenienza e' indice di un qualcosa?
L'esito lo avro' fra una quindicina di giorni.
Grazie :-)

[#22] dopo  
Utente 548XXX

Salve dott..
Ho ritirato il referto:
"Frustoli agobioptici costituiti quasi esclusivamente da stroma mixoide. B3.
Si consiglia asportazione".

A breve saro' in lista x l'intervento. Grazie mille x la sua attenzione!

[#23] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
>>Si consiglia asportazione".>> il 26 maggio 2015

ALLA FACCIA DELLA DIAGNOSI PRECOCE !! (^_____^)

Lo stesso consiglio che Le avevo dato 3 anni fa il 30 maggio del 2012.


Ha vissuto tre anni di ansie...per nulla ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#24] dopo  
Utente 548XXX

Dott. CATANIA! e' evidente che io abbia sbagliato a non seguire il suo consiglio... mi cospargo il capo di cenere.
Non infierisca, la prego! :-)

Oggi ho fatto l'intervento in day surgery. Ho affrontato per la prima volta l'anestesia totale poiche' mi e' stato spiegato che essendo un b3 preferivano allargarsi un po'. Ho dato il consenso.

Ad onor del vero ho trovato personale umano che ha cercato di spiegarmi ogni cosa. Per quanto permettano i tempi ed il tempo disponibile allo stesso.
Forse il paziente dovrebbe imparare a non sentirsi fragile quando si trova in questa posizione,fare piu' domande..si finisce spesso ad accettare le decisioni del medico che si ha davanti, fidarsi, con l'unico desiderio di farla finita al piu'presto e ritornare alla normlita'.

Avrei potuto mostrarmi polemica, sul perche' mi trovassi li' dopo tre anni. Mestiere mi insegna che la polemica in casi simili non mi porterebbe a niente. Ho deciso di lasciar perdere.

Nonostante lei mi istighi :-)

Aspettiamo questo benedetto istologico. Poi la riaggiorno sulla diagnosi precoce :-)

[#25] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
No non servono le polemiche...sono d'accordo anche io.

La mia era stata una reazione istintiva >>ma l'avevo scritto 3 anni fa...>> e non aveva altri intenti polemici.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#26] dopo  
Utente 548XXX

Salve dr Catania,

Ho ritirato oggi il referto


RFERTO MACROSCOPICO
frammento di parenchima mammario di cm 5x3, 5x2. Al taglio peesente neoformazione polilobatabdi consistenza elastica, colorito biancastro, di cm 2,2 di diametro,che giunge a ridosso del margine superiore mentre dista cm 1 dal margine inferiore, cm 3 dal margine esterno e cm 1 dall'interno (capezzolo).
CS 1) definitio estemporanea. 2-3-4) nodulo (fetta intera)
DIAGNOSI ISTOPATOLOGICA
Fibroadenoma con pattern intracanicolare.
Parenchima residuo con aree di adenosi sclerosante.


Mi hanno detto che non devo fare ulteriori accertamenti... condivide?
Gazie dell attenzione!,