Utente 257XXX
Buongiorno,
ho trent'anni e non ho mai avuto gravidanze.
Soffro di ovaio policistico e quindi di forti ritardi nel ciclo (parecchi mesi), per il resto non soffro di obesità, irsutismo e acne. Ho preso la pillola, Yasmin, per dieci anni consecutivi dai 19 anni. Attualmente l'ho interrotta da tre mesi e il ciclo non è ancora tornato.
Circa un mese fa mi sono accorta che, spremendo il capezzolo dx, esce una quantità modesta (una goccia) di liquido lattescente. La secrezione è dunque monolaterale, scarsa, monoporica e lattescente.
Il medico mi ha prescritto di controllare i valori della prolattina: Basale 23,7 e dopo 30 minuti 15,6. Perfettamente nella norma.
Per questo ho fatto una visita senologica che non ha riscontrato alcun problema e sono stata sottoposta a ecografia mammaria. Anche l'ecografia non ha segnalato nulla di importante. E' stato fatto lo striscio della secrezione, riporto l'esito:
Notizie cliniche: scarsissima secrezione lattescente monoporica capezzolo dx. Papilloma?
Materiale inviato: secrezione mammaria destra.
Diagnosi: rarissimi istiociti a citoplasma schiumoso e scarso materiale protinaceo.
Insomma, mi è stato detto di stare tranquilla.
Tuttavia io sono agitata poichè la secrezione, seppur stimolata ed esigua, prosegue.
Inoltre ho letto che se fosse un papilloma la sola ecografia non serve ma i medici non mi hanno fatto fare ulteriori approfondimenti.
Infine la parola Papilloma seguita dal punto interrogativo non mi fa stare tranquilla.
Potrebbe essere solo una questione ormonale legata alla sospensione della pillola?
Grazie mille per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Stia tranquilla ma ovviamente la conferma si può avere solo con la visita che ha già fatto

Mi stupisco molto che sia stata fatta una diagnosi di sospetto papilloma per una secrezione scarsa lattigginosa.

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/77-secrezioni-seno.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 257XXX

La ringrazio molto per la risposta tempestiva.
Ho evitato di strizzare il capezzolo per quindici giorni sperando che non ci fosse più alcuna fuoriuscita di liquido ma purtroppo non è stato così. La secrezione al seno dx continua ed è lattiginosa, monoporica ma sempre provocata. Crede che la secrezione cesserà spontaneamente con il tempo o che dovrò convivere a lungo con questa condizione e con il pensiero che possa esserci qualcosa che non va (seppure il senologo abbia svolto la visita, il citologico della secrezione e abbia fatto un'ecografia)?
Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se ha fatto quanto scrive starei tranquilla (visita-citologico-ecografia)
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 257XXX

Buongiorno,
mi scuso se la disturbo nuovamente ma vorrei informarla di una novità per avere un suo ulteriore parere.
La secrezione monolaterale, monoporica, scarsissima e lattescente prosegue se il capezzolo viene stimolato (cosa che cerco di fare il meno possibile). Tre giorni fa però mi sono accorta che sul reggiseno nero, proprio in corrispondenza del capezzolo, c'era una crosticina bianca. La cosa mi ha molto preoccupata! Visita e ecografia , come le avevo riferito, sono state eseguite in giugno e anche la prolattina è stata controllata. E' nella norma.
Può darsi che questa situazione possa dipendere da un quadro ormonale poco equilibrato? Ho smesso la pillola a fine aprile e non ho avuto ancora il ciclo (soffro di ovaio policistico)?
Grazie mille!

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Possibile senz'altro.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 257XXX

Grazie per la tempestiva risposta. Solo ho un'ultima perplessità. Se fosse uno squilibrio ormonale non dovrebbe essere una secrezione da più pori e, soprattutto, da entrambi i seni?
Grazie ancora!

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Correttissima la sua osservazione : in genere è così, ma può accadere che la secrezione sia scarsissima a carico della maggioranza dei dotti e maggiore in uno di questi e pertanto alla provocazione si manifesta solo a carico di un poro.

Ma di questo suppongo ne hanno tenuto conto nel corso della visita-esame citologico ed ecografia.

Certamente pure maggiore attenzione va dedicata alla secrezione monoporica e monolaterale e quindi precauzionalmente farei un controllo a tre mesi senza provocare più la secrezione.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 257XXX

Grazie mille, seguirò certamente le sue indicazioni!

[#9] dopo  
Utente 257XXX

Buongiorno,
ho 31 anni e non ho avuto gravidanze. Soffro di ovaio policitico che mi causa forti irregolarità nel ciclo ma non altri sintomi (chili in eccesso, peluria, acne...). Un anno fa mi sono accorta di avere una secrezione lattiginosa monoporica al seno dx e avevo chiesto un Suo parere e lei mi aveva tranqullizzata. A suo tempo avevo fatto l'esame della prolattina: nella norma. Un'ecografia e un citologico che non avevano rilevato nulla in particolare.
Attualmente pero, a distanza di un anno, la secrezione lattiginosa prosegue (se stimolata) e, da quest'autunno, interessa entrambi i seni.
Non riesco davvero a capire come mai. Crede che dovrò convivere per sempre con queste perdite? Mi mettono un pò d'ansia...
Grazie mille

[#10] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Farei una visita ENDOCRINOLOGICA.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#11] dopo  
Utente 257XXX

Buongiorno,
scusi se la disturbo ancora.
Ho seguito le sue indicazioni e ho effettuato la visita endocrinologica ma il medico dice che la prolattina è nella norma e che non si tratta di un problema di sua competenza. Ha ipotizzato che le cellule galattofore possano essere particolarmente sensibili alla prolattina (anche se è nei parametri). Secondo lei può essere? In quel caso non dovrei più curarmi di qs lievi perdite a carico di entrambi i seni?
Grazie mille

[#12] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se Lei leggesse almeno una volta il link che Le avevo allegato c'è scritto a chiare lettere che si possono avere secrezioni lattigginose anche in condizioni di normoprolattinemia, cioè esattamente quello che Le ha detto l'endocrinologo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com