Utente 243XXX
Gentilissimi dottori, ho ripetuto l'ecografia di routine che eseguo ogni anno per la prevenzione e vorrei porla alla vostra attenzione . Il medico mi ha tranquillizzata ma vorrei anche il vostro parere:Ghiandole mammarie a profilo cutaneo regolare; assenza di retrazioni patologiche delle superfici areolari. Tessuti adiposi sottocutanei e retrommari regolari e normo-clivabili. Ad ecostruttura disomogenea, dal pattern di tipo fibro-adiposo, con rinforzo diffuso dell'impalcatura stromale di base. Assenza di aree di distorsione parenchimale, a risoluzione ecografica. Dotti galattofori lievemente dilatati. legamenti di Cooper a decorso regolare, con risposta elastica alla pressione distrettuale. Regolare rappresentazione dei flussi al Power e Color Doppler. Assenza bilaterale di linfonodi loco-regionali di significato patologico. Evidenza bilateralmente di un linfonodo ascellare, di tipo liposclerotico: tenuemente ecogeno, con stria ilare slargata centrale, rispettivamente di 11x8,7mm a destra e di 10x 6,6 mm controlateralmente, entrambi privi di segnale vascolare interno. Impianto protesico dal profilo superficiale lievemente corrugato, con presenza a dx di una falda transonica di versamento peri-protesico.Nonostante le tranquillizzazioni del medico sono preoccupata per i due linfonodi ascellari....devo fare qualcosa ? può dipendere dalla forte influenza che ho avuto? La ringrazio per la risposta che vorrà fornirmi
Cordialità

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
1) Non c'è alcuna ragione per preoccuparsi

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html

2) Non c'è alcuna correlazione con l'influenza

3) Oltre ai controlli periodici non c'è altro da fare



Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 243XXX

Grazie dott. Catania, Lei è un angelo
se avessi letto prima la sua risposta avrei dormito stanotte. Mi sono molto spaventata perchè la mia ginecologa a differenza dell'ecografista mi aveva detto che in questi casi era necessario fare l'ago aspirato e una risonanza. Ma mi domando e dico perchè ci sono pareri così contrastanti??dopo quanto tempo posso ripetere l'ecografia per vedere se sono andati via?? Ho letto con attenzione i suoi articoli sull'alimentazione e sugli integratori a base di soia, io assumo estromineral da diversi anni devo smettere? a fine febbraio cercherò di organizzarmi per venire a Milano perchè ho piacere ad incontrarla per un consulto reale.
La ringrazio e la saluto con profonda stima

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Guardi che se legge attentamente il referto che ha poco di medichese c'è a chiare lettere

>>Assenza di aree di distorsione parenchimale>>

>>Assenza bilaterale di linfonodi loco-regionali di significato patologico>>

Più chiaro di così ??

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 243XXX

Sarà poco medichese ma non sono un medico e.....anche i medici sbagliano!!
Comunque Lei è una persona eccezionale e mi fa piacere scriverlo pubblicamente , la mia ginecologa per telefono mi ha spaventata e voleva che prendessi un altro (ci sono stata 2 mesi fa )appuntamento (a pagamento è chiaro) solo per leggerla bene e per ribadire di fare l'ago aspirato. Non ho mai risparmiato sulla mia salute ...spendo tanti soldi per la prevenzione.....ma non sono fortunata. Sono molto delusa!
Scusi lo sfogo!
.La saluto molto cordialmente

[#5] dopo  
Utente 243XXX

Egr. Prof,

purtroppo l'impegno lavorativo di mio marito a Milano è stato rimandato .....sono molto dispiaciuta! ma il piacere di incontrarla è solo rimandato!!

Nel frattempo ho ricevuto l'esito della mammografia che Le riporto e Le chiederei cortesemente di fornirmi un Suo parere anche alla luce dell'ecografia: Presenza di impianto protesico bilateralmente. Involuzione fibro-adiposa delle ghiandole mammarie con residua componente ghiandolare addensato in omogenee zolle in sede para-areolare bilateralmente. Assenza di apprezzabili calcificazioni di natura patologica. Utile integrazione diagnostica con esame ecografico e controllo clinico-strumentale periodico." La ringrazio se vorrà inviarmi un Suo parere.

Cordialità