Utente 300XXX
Salve, sono una ragazza di 24 anni. Da circa un anno e mezzo soffro di disturbi al seno, molto dolente nel periodo pre-mestruale che i dottori identificano con la mastodinia. Faccio ogni anno l'eco al seno, l'anno scorso non ci sono stati lesioni patologiche, mentre quest'anno si sono presentati dei problemi: linfonodi infiammati alle ascelle, noduli sparsi ovunque ( il tessuto è di tipo fibroso). L'eco di quest'anno si presenta così: mammelle a struttura fibroghiandolare disomogenea e micronodulare con piccola area anecogene da microcisti. Nella mammella sx nel QSE area ipocogena disomogenea ed asimmetrica. Linfonodi reattivi nei cavi ascellari.
Ho spiegato al senologo i miei disturbi: a sx ho un noduli che durante il periodo premestruale s'ingrossa tanto che posso sentirne i contorni, duri e lisci, è molto dolente tanto da farmi male anche il braccio e la schiena all'altezza del seno. I miei dolori sono soprattutto nei quadranti esterni.
Il senologo con l'eco, che ho fatto al secondo giorno di ciclo, non è riuscita a vedere questo nodulo in quanto ricoperto da tanti nodulini. Sinceramente questa risposta non mi convince. Mi ha prescritto un antibiotico per i linfonodi, che si presentano non solo infiammati ma anche raggruppati tanto da formare una massa evidente quando mi metto sdraiata sul fianco rispettivamente dx e sx. Mi ha consigliato una risonanza magnetica per approfondire e lei dice "per togliermi un pensiero", ma a me ha messo proprio un pallino in testa, dato che le RM servono per individuare tumori. Inoltre sto avendo, sempre da circa un anno e passa, problemi con l'utero e ovaie: infiammazione all'ovaio ( che penso sia passata dato la cura con antibiotico e disturbi scomparsi), infiammazione al collo dell'utero, che sto curando insieme alla candida, e dovrei far bruciare una pieghetta che è l'origine dell'infezione. Comunque il mio pensiero è proprio il seno, non so cosa pensare e a 24 anni fare certi controlli non ti aiuta a stare tranquilla e dormire sereni. Vorrei tanto un semplice aiuto per capirci qualcosa. Il senologo ha avuto un atteggiamento ambiguo: da un lato mi dice di stare tranquilla, dall'altro mi prescrive una RM. Che dire? In famiglia ci sono stati casi di fibroadenomi, mia madre e mia sorella, ma a me quel nodulo dopo la mestruazione fa male solo se lo presso.
Vi ringrazio molto per la disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Troppa carne al fuoco per comprendere a distanza quanto ci descrive.

Andiamo in ordine.

1) Dolori. In considerazione dell'età starei assolutamente tranquilla, anche perchè mi sembra non sia stato rilevato alcun sospetto nè clinico nè strumentale. [anzi non c'è proprio una diagnosi]

Legga ( e se ha dubbi ulteriori ci aggiorni)
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/i%20dolori%20al%20seno.htm
https://www.medicitalia.it/minforma/Senologia/34/Cura-del-sintomo-dolore
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/dolore%20al%20seno...di%20comp
Talvolta anche la semplice scelta di un reggiseno adeguato può essere utile, per quanto possa sembrare paradossale
https://www.medicitalia.it/minforma/Senologia/15/Il-reggiseno-uno

2) Linfonodi reattivi. Non comprendo affatto le ragioni ( non scrivo che non ce ne siano) che hanno indotto il collega a prescrivere una terapia antibiotica per la presenza di linfonodi reattivi. Dovremmo, e non accade, prescriverli a gran parte della popolazione sana. E non mi pare sia stata formulata una diagnosi di mastite.

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html

3) >>Il senologo ha avuto un atteggiamento ambiguo: da un lato mi dice di stare tranquilla, dall'altro mi prescrive una RM. Che dire? >>

E' la stessa domanda che mi sono posto anche io, ma a distanza è difficile dare una risposta.

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/quando_perche_fare_RMM.htm

4) Nel frattempo poichè è impegnata in questi controlli (=Prevenzione secondaria) forse sarebbe il caso di occuparsi del suo problema in maniera più drastica ( e con impegno modesto)

PREVENZIONE PRIMARIA (= stile di vita)
(Alimentazione + attività fisica)
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/2253/FERMI-TUTTI-La-dieta-a
http://www.senosalvo.com/terapia_metronomica.htm
http://www.senosalvo.com/tutti_abbiamo_un_tumore.htm
http://www.senosalvo.com/vero_falso_dieta.htm
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/90/L-attivita-fisica-riduce


Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 300XXX

Salve Dr. Catania, la ringrazio per avermi risposto. Le dico subito che io porto sempre reggiseni senza ferretti, anzi la maggior parte del tempo non ne porto affatto perchè troppo fastidiosi. Il fatto di fare la RM mi spaventa molto, e forse c'è qualcosa che il senologo non mi ha detto, perchè ogni volta che vado a fare controlli divento ansiosa e nervosa, ma è nel mio carattere. Il fatto è che mi ha visto questi linfonodi infiammati e mi ha dato l'antibiotico. Forse si è preoccupata del fatto che io sia ad alto rischio, dato che mia mamma, ormai deceduta, ha avuto problemi al seno. Ma mia madre non è deceduta per un tumore. Io mi sto letteralmente sciogliendo nei vestiti, è come se ci fosse qualcosa di grave, ma nessuno vuole dirmelo. Non capisco cosa significano quelle eree anecogena e ipocogena, forse ne è riuscito a guardare bene la natura di quel nodulo?
Comunque Dr. Catania, non riesco a capire cosa vuole dire dicendomi: Nel frattempo poichè è impegnata in questi controlli (=Prevenzione secondaria) forse sarebbe il caso di occuparsi del suo problema in maniera più drastica ( e con impegno modesto), dovrei preoccuparmi sul serio e di più?
Da quando sto capendo il senologo mi ha dato una cura e mi consiglia di fare certi esami perchè la cosa non riguarda il semplice dolore e qualche linfonodo infiammato.
La ringrazio molto per la sua pazienza.

[#3] dopo  
Utente 300XXX

Ah dimenticavo!!! Quando ho fatto i controlli per le ovaie, ho fatto le analisi per le malattie veneree, ma sono stati tutti negativi. Quindi, non capisco proprio l'infiammazione dei linfonodi ( solo ascellari). Lei crede che sia qualche sentinella?

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le ho scritto di OCCUPARSENE e non di PREOCCUPARSENE.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 300XXX

Mi scusi tanto, ho frainteso. Ma in uno stato di ansia, ogni cosa viene interpretata al peggio. Spero che tutto si risolva per il meglio, aspetterò gli esiti della risonanza, l'unica cosa che posso fare è questa. La ringrazio ancora, le farò sapere =)