Utente 302XXX
Buongiorno, mi rivolgo a voi per ricevere dei chiarimenti su una visita al seno. Sono una ragazza di 29 anni e peso circa 50kg da circa 9 mesi sento dolore sotto il seno e al tatto sembra che ci sia una ghiandola piu grossa del solito , ho eseguito la visita e l'ecografia bilaterale su consiglio del medico di famiglia ma la Dottoressa che mi ha visitato ha detto che ai fini patologici non c'è nulla e di provare con un antinfiammatorio, quindi ritorno dal medico di base il quale mi prescrive del Deltacortene per 9 giorni dimezzando le dosi ogni 3giorni. Ad oggi il dolore è diminuito ma non è cessato e al tatto sento ancora qualcosa .
Qui di seguito copio ciò che c'è scritto sul mio referto :
L`esame ecografico delle mammelle mostra corpi mammari di aspetto fibroghiandolare. Non immagini nodulari solide o liquide,in particolare non lesioni al quadrante infero interno di destra. Non adenopatie ascellari.
Visto che la visita eseguita non è stata proprio come me l'aspettavo e a dire il vero non si è neppure cercato di capire quale fosse il mio problema, volevo sapere da voi che cosa poteva essere e come mai il farmaco assunto non ha risolto totalmente il problema, vi informo inoltre che dopo il primo giorno di cura ho accusato un effetto collaterale con sudorazione e dolori intensi alla pancia costringendomi ad andare a fare la pipi anche due o tre volte a notte, calando la dose sono calati anche gli effetti collaterali. Inoltre volevo sapere che cosa sono questi corpi fibroghiandolari e quante immagini stampate riporta una ecografia bilaterale ad entrambi i seni, so che la domanda sembra assurda ma anche la mia visita lo è stata è durata meno di 10 minuti, mi hanno chiesto solo età e motivazione della mia visita e l'ecografia riporta solo 3 immagini. Vi informo che alla comparsa del dolore non assumevo nessun farmaco mentre da circa 6 mesi prendo la pillola anticoncezionale. Vi ringrazio per la vostra attenzione e auguro a tutti un buon fine settimana.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Francamente non saprei cosa rispondere a distanza perchè non c'è una diagnosi clinica (visita), nè agli esami strumentali (ecografia) e io non darei mai un antinfiammatorio se non c'è un problema infiammatorio (=mastite)


Legga ( e se ha dubbi ulteriori ci aggiorni)
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/i%20dolori%20al%20seno.htm
https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/34-cura-del-sintomo-dolore-mammario-e-tensione-mammaria.html
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/dolore%20al%20seno...di%20comp
Talvolta anche la semplice scelta di un reggiseno adeguato può essere utile, per quanto possa sembrare paradossale
https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/15-il-reggiseno-uno-strumento-diabolico-ma-utile-per-la-salute.html

Tanti saluti


Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com