Utente 361XXX
Salve, sono una ragazza di 23 anni,
è da circa un anno che sono preoccupata e in ansia...a dicembre dell anno scorso mi sono accorta una leggera retrazione del capezzolo dx... all'inizio non me ne preoccupavo poi ricercando il mio sintomo in internet mi sono davvero allarmata! a febbraio 2014 faccio la prima ecografia dove per fortuna non si vedeva nulla di anomalo, ma i miei dubbi non passavano così feci anche una mammografia e anche quella tutto nella norma poi mi accorsi che la retrazione era maggiore e che ne usciva alla pressione anche un liquido trasparente (il capezzolo al freddo esce da solo se non troppo dentro)! la paura mi ha sopraffatto così decisi di fare un consulto in un centro asl di senologia, nessuno si riusciva a spiegare il mio problema così feci una seconda ecografia e comunque nulla,mi prescrissero una galattografia che purtroppo non riuscirono a fare dato che la cannula non entrava bene rifacendo cosi la mammografia e cmq nulla si vedeva...alla fine mi hanno liquidata dicendomi che era un infiammazione del dotto e che si sarebbe risolto spontaneamente ..a distanza di 3 mesi dall'ultima visita il problema persiste e il liquido e tipo pus giallino! sono davvero sconfortata non so piu a chi rivolgermi! provo chiedendovi consigli su questo forum e magari aiutarmi a capire che farmaci prendere! vi ringrazio in anticipo!

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi dispiace ma nel suo caso l'esame clinico è fondamentale per formulare una diagnosi senza la necessità di dover fare ( a 23 anni !!!) 3 ecografie, una duttogalattografia, e due mammografie in meno di un anno.

E' vero che la retrazione del capezzolo sia da considerare con molta attenzione ma io non ho mai visto un tumore scoperto dopo l'osservazione di una retrazione...e però >>il capezzolo al freddo esce da solo >>..

Non tenga conto della mia osservazione che ha scarso valore perché formulata a distanza senza una visita.

Ma in caso di tumore generalmente il CAPEZZOLO NON ESCE PIU' neanche se lo mette nel freezer (^____^).

Spero di essere riuscito a tranquillizzarla...almeno in parte.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 361XXX

SALVE Dottore innanzitutto la ringrazio infinitamente per la sua risposta! spero davvero non sia nulla di grave anche perchè spero che con gli esami fatti se c era qualcosa si doveva vedere...ma non mi spiego perchè non riescono a risolvere il mio problema...se il problema è nei dotti non si vede dall eco o dalla mammografia e visto che la galattografia non è riuscita mi rimane il grande dubbio di avere qualcosa nei dotti...ma mi trattano con molta superficialità...lei cosa mi consiglia? secondo lei ho bisogno di agire con farmaci antibiotici o antiinfiammatori? grazie mille in anticipo per la gentilezza e la disponibilità!

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
A distanza, senza una visita, non saprei se c'è effettivamente una infiammazione.

Io ci tenevo a tranquillizzarla in senso...oncologico e sulla base della sintomatologia che ha descritto.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com