Utente 283XXX
Buonasera, vorrei avere maggiori informazioni sul rapporto alimentazione e tumore al seno. Mia madre è stata operata al seno per la prima volta nel 2011 , le hanno fatto una quadrectomia e poi radioterapia + tamoxifene .... ora, poiché si sono formate delle microcalcificazioni e un addensamento sullo stesso seno le hanno fatto una mastectomia. Non so ancora le terapie che dovrà fare.... siamo in attesa dell'esame istologico. Il tamoxifene è stato sostituito da anastrozolo per la formazione di polipi all'utero.
Ho visto già che si tratta di un percorso lungo e che ci vuole molta pazienza. Mia madre ha 57 anni, è robusta e alta, mangia alternando pasta/pane integrale e bianca,farro,orzo, frutta e verdura,carne bianca, legumi, formaggi, qualche volta dolci e fritture... penso che sia un' alimentazione normale. In questi ultimi hanno ho letto tanti art. sulla relazione che c' è tra alimentazione e malattie...sto leggendo anche the China Study e mi chiedo quale sia l 'alimentazione corretta da seguire. Da tener presente che i farmaci che sta prendendo sono potenti, e che le è stata aggiunta la compressa per il colesterolo e aumentata la quantità di quella per la pressione alta. Aggiungo che lei ha una protesi alla schiena perché pur essendo giovane ha problemi di artrosi e per calmare i dolori prende gli antinfiammatori... e il glaucoma agli occhi che è stato preso in tempo e che per adesso sta migliorando. Ho illustrato un po' la situazione di mia madre : cosa dovrebbe inserire nella sua situazione e cosa eliminare o mangiare meno.
Io ora le sto facendo inserire i semi di lino (un cucchiaino al g. ) perché ho letto che rallentano lo sviluppo delle cellule tumorali e poi per far diminuire il colesterolo, la pressione alta. Mi chiedo se la soia è controindicata a chi ha già un problema al seno e che ha avuto una menopausa forzata. Ogni tanto inserisco la curcuma come spezia. Mi rivolgo a senologi e oncologi, vi chiedo quali sono gli alimenti da preferire per bloccare queste cellule tumorali, per aiutare e non inibire il lavoro dei farmaci ormonali . Se posso aiutare mia madre con gli alimenti ci voglio provare. Sono riuscita a convincerla a inserire i semi di lino ... spero in una vs. confema . Naturalmente, non posso dirle diventa vegetariana perché non se ne parla proprio... a differenza di me che se c è una cosa che mi fa male ci rinuncio volentieri; lei dice che "le sofferenze sono tante perché non posso mangiare ciò che mi piace?"...e non posso darle torto. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005

>>"le sofferenze sono tante perché non posso mangiare ciò che mi piace?"...e non posso darle torto

NEANCHE IO LE DO TORTO, anzi.................


Ma ci vorrebbe qualche volume per rispondere in modo esaustivo.

Faccio prima ad allegare i link più importanti

PREVENZIONE PRIMARIA (= stile di vita)
(Alimentazione + attività fisica)

https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/2253/FERMI-TUTTI-La-dieta-a

http://www.senosalvo.com/terapia_metronomica.htm

http://www.senosalvo.com/tutti_abbiamo_un_tumore.htm

http://www.senosalvo.com/vero_falso_dieta.htm

https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/90/L-attivita-fisica-riduce

http://www.senosalvo.com/la_soia_tumore_seno_prostata_menopausa.htm

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com