Utente 386XXX
Buonasera dottore, ho 51 anni ,non sono ancora in menopausa ma già da alcuni anni il flusso del mio ciclo sta diminuendo. Faccio ,ogni anno, controlli.
Premetto che già l'anno scorso, a maggio,nonostante ecografia e mammografia erano negative, il mio senologo notò che il mio capezzolo si era appiattito e richiese un esame citologico della secrezione da lui provocata e l'esito fu che: non c'erano cellule maligne,il quadro citologico mostra cellule squamose in preda a spiccati fenomeni regressivi.
Ho fatto poi un mammografia a febbraio di quest'anno anche esse negativa.
Però Sabato 11 luglio mi accorgo di un nodulo alla mammella sinistra e sento anche una forte pesantezza e in alcuni momenti anche fitte e calore
Lunedi 13 luglio corro dal senologo, mi visita e fa l'ecografia in cui c'è scritto :
Ispessimento parenchimale QIC/QIE della mammella sinistra associata a lieve iperemia cutanea. Riscontro ecografico : area disomogenea lievemente ipoecogena ovalare max 33 mm con associato discreto segnale vascolare. Reperto di nodulazione in fase di flogosi. Indicato tx antinfiammatorio ed eventuale FNAB a seguirsi.
Mi ha prescritto per 6 giorni Augumentin e urbason e lunedi prossimo devo riandare perchè mi ha detto che c'è un infiammazione in atto quindi lunedi vedrà meglio e deciderà se fare o meno agoaspirato.
Ho letto di noduli da ectasia duttale o dovuti ad altre infiammazioni ma comunque benigni, cerco di farmi forza con questo... anche se penso continuamente al peggio.
Volevo chiederle un parere perchè lui non mi ha detto altro oltre a questo e sono molto preoccupata e ansiosa , soprattutto perchè da un giorno all'altro è comparso questo nodulo ed è anche grande. La prego di aiutarmi.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non comprendo perchè tanta preoccupazione visto che l'orientamento diagnostico sin qui è rivolto verso un processo infiammatorio e non tumorale.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 386XXX

Grazie dottore della risposta.
La mia preoccupazione è data dal fatto che in famiglia ci sono stati casi di tumore al seno e il mio senologo non mi ha dato molte spiegazioni, è molto freddo E sintetico e lì per paura ho tentennato a chiedere.
E soprattutto perché ho letto che i miei sintomi rispecchiano molto la mastite carcinomatosa quindi per questo volevo un suo parere.. non comprendendo molto ciò che ha scritto nell'ecografia. Lei non saprebbe dirmi cosa possa essere? Anche se Forse è troppo presto per una diagnosi.
Mi scusi ancora per il disturbo E grazie.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
La diagnosi di mastite carcinomatosa si fa già alla visita e non credo che c'entri nulla nel suo caso da quanto scrive.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 386XXX

Grazie per la risposta ma ero convinta che c'erano molti sintomi del
carcinoma mammario infiammatorio.
Allora spero che sia solo un'infiammazione,
grazie ancora.

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com