Utente 324XXX
Salve dottore le scrivo perchè sono molto preoccupata per la mia storia clinica del seno.
E' incominciato tutto verso marzo del 2013 quando sentivo dei dolori all'utero. Il mio medico di famiglia mi ha consigliato di fare un'ecografia sia al seno che all'utero. A maggio sono andata a fare queste ecografie e non sono state evidenziate anomalie all'utero. Al contrario però al seno sinistro è stato travato qualcosa, riporto referto: Normale rappresentazione del piano cutaneo e muscolare. Corpo ghiandolare ecostrutturalmente con diminuita componente ghiandolare e con struttura parenchimale disomogenea diffusamente con fibroadenodisplasia microcistica, nod ipoecogeno a sx sul QSE di cm. 1.0x0.35 e cisti liquida di mm. 4.9 al QII.
L'ecografo poi mi ha spiegato che dovevo tornare dopo 6 mesi. Nei mesi successivi però sentivo il seno molto strano e troppo morbido anche dopo il ciclo e quindi ho deciso di andare da una senologa consigliatami dal mio ginecologo. In luglio (quindi 2 mesi dopo la prima ecografia) ho fatto la visita con ecografia, riporto referto:
L'indagine ha documentato corpus mammae bilateralmente di medie dimensioni con prevalenza della componente fibroghiandolare, che appare peraltro prevalente in sede retroareolare e nei QQEE bilateralmente.
Si evidenziano minime e diffuse note di displasia fibroghiandolare.
Presenza, bilateralmente, di alcune formazioni ipeocogene, a margini regolari, non ecoassorbenti, da riferire a lesioni fibroadenometose.
In particolare:
-mammella destra: periareolareS.E (diam.14mm); QSE(diam.10mm)
-mammella sinistra: QSE(diam.10mm); QII(diam.10mm).
Assenza di lesioni solide con caratteristiche d'allarme rilevabili con la metodica. Spazi retromammari nella norma.
Assenza di significative linfoadenomegalie a carico dei cavi ascellari bilateralmente.

Alla fine della storia devo tornare a gennaio 2014.
Io ancora ho i seno morbidissimo anche se non ho il ciclo e non so più cosa pensare.
Lei mi sa spiegare cosa ho e cosa posso rischiare con questa patologia? Mia nonna da parte di madre ha sofferto di cancro al seno. E' possibile che potrei averlo anche io in un futuro prossimo?
La ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non ha assolutamente nulla di patologico e per le lesioni che descrive non rischia assolutamente nulla.
Un solo caso, soprattutto se la nonna ha scoperto il tumore dopo i 50 anni di età, non incrementa il rischio in modo significativo.

Io Le consiglierei di fare meno controlli (=Prevenzione secondaria) e più Prevenzione Primaria

PREVENZIONE PRIMARIA (= stile di vita)
(Alimentazione + attività fisica)
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/2253/FERMI-TUTTI-La-dieta-a
http://www.senosalvo.com/terapia_metronomica.htm
http://www.senosalvo.com/tutti_abbiamo_un_tumore.htm
http://www.senosalvo.com/vero_falso_dieta.htm
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/90/L-attivita-fisica-riduce

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com