Utente 331XXX
Gent.mo dott. Salvo Catania, avrei bisogno di capire meglio l'esito di un esame. Ho letto sul sito tanti quesiti e le sue risposte. Non vorrei fare confusioni e preferirei avere un chiarimento, un consiglio. Sono origine bulgara e in famiglia non abbiamo casi dei tumori.
Circa un mese fa mi è stato asportato un fibroadenolipoma (come dall'esame di mammografia) mammella sx -prolungamento ascellare. L'esito dell'esame istologico è il seguente:
Macro: campione di parenchima mammario, comprendente formazione nodulare di colore biancastro e di consistenza teso-elastica delle dimensioni di cm 3,5 x 2,5 x 1,5. Micro: Formazione a margini di crescita relativamente ben definiti, caratterizzata dalla presenza di una abbondante quota di stroma collageno denso, entro il quale sono riconoscibili spazi "slit-like" che si intersecano, privi di contenuto ematico, talora delimitati da elementi allungati CD34+. Entro lo stroma descritto sono inoltre riconoscibili unità duttulo-lobulari terminali, con ectasie, metaplasia apocrina, modificazioni a cellule colonnari e presenza di microcalcificazioni distrofiche.
Conclusioni: I reperti sono compatibili con una iperplasia stromale pseudoangiomatosa. La lesione sfuma, focaimente, lungo il piano di escissione.

Il mio prox controllo di ecografia e mammografia è il 8/10/2014 prenotato mesi prima dell'intervento. Come mi devo comportare, posso stare tranquilla, dovrei anticipare il controllo, può gentilmente spiegarmi con termini più semplici l'esito?
Vorrei ringraziarla in anticipo per la sua disponibilità e le auguro Buon Anno 2014.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Starei tranquilla, ma senz'altro farei consultare l'istologico al diagnosta che ha richiesto la biopsia e mi stupisco che chi l'ha operata non abbia da fare alcun commento su questo esame che comunque si riferisce ad una lesione benigna
( non era certo un fibrolipoma), che però incrementa il rischio anche se non di molto.

Legga

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/64-fattori-indicatori-rischio-carcinoma-mammario.html

Un aumento del rischio impone oltre ai controlli strumentali programmati raccomandazioni riguardo alla prevenzione Primaria

Legga


PREVENZIONE PRIMARIA (= stile di vita)
(Alimentazione + attività fisica)
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/2253/FERMI-TUTTI-La-dieta-a
http://www.senosalvo.com/terapia_metronomica.htm
http://www.senosalvo.com/tutti_abbiamo_un_tumore.htm
http://www.senosalvo.com/vero_falso_dieta.htm
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/90/L-attivita-fisica-riduce

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 331XXX

Gent.mo dott. Catania, grazie infinite per la sua risposta.

Potrei soltanto aggiungere che la richiesta dell'intervento è stata di mia volonta in quanto trovavo la pallina fastidiosa e dolorosa prima del ciclo. Al ritiro dell'esito mi sono state lette alcune parole definite "strane" e mi è stato consigliato di fare i miei controlli, niente di più.

Il link consigliati mi da lei li trovo veramente molto utili. Cercherò di fare più attenzione nell'alimentazione e di continuare fare l'attvità fisica iniziata non da tanto.
Ancora una volta grazie per la sua pazienza e del suo tempo che dedica a tuti noi.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com