Utente 228XXX
Gentili Dottori, Premetto che ho gia' preso appuntamento per una visita senologica, ma l'ansia mi ha spinto a trovare in anticipo una risposta.... chiedo a Voi un consulto in merito a un 'nodulo' che ho scoperto sotto l'areola proprio sopra il capezzolo sul seno destro, a dire il vero non e' che l'abbia scoperto solo ora..... perche' da quando ho smesso di allattare (solo per un mese) dopo il parto avvenuto il 4 ottobre del 2012 ho notato che in alcuni momenti il capezzolo rientrava con la pressione del reggiseno poi pero' tornava fuori...non ho dato importanza alla cosa e l'ho attribuita alla suzione del bimbo, inoltre in questi 2 anni spesso mi e' capitato di provare dolore proprio in quella zona come se ci fosse una ghiandola infiammata poi pero' tutto passava! ultimamente pero' alla palpazione ho sentito una formazione tondeggiante non ben definibile pero' (che non provoca dolore alla pressione) che ho provato a "spremere" e dal capezzolo e' uscita una secrezione bianco giallina un po' densa tipo pus, dopo questa operazione sembra che il nodulo si sia sgonfiato...... so che e' difficile dare consulti senza poter visitare la paziente ma se foste cosi' gentili da "supporre" una probabile diagnosi Ve ne sarei grata, aggiungo che compiero' 40 anni tra un mese, che non ho mai fatto ecografia e mammografia ne visita senologica e che ho avuto due gravidanze con la prima ho allattato il bimbo fino all'eta' di 2 anni, con la seconda solo per un mese a causa di un rialzo pressorio per cui ho dovuto assumere farmaci incompatibili con l'allattamento. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
A distanza è impossibile formulare anche "probabili diagnosi", ma da quanto scrive e in considerazione che già in passato il nodulo si sia "svuotato" attraverso i pori del capezzolo, mi sento autorizzato a tranquillizzarla in attesa della visita senologica di conferma.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 228XXX

Gentilissimo Dottor Catania, La ringrazio per la risposta, vorrei precisare pero' che mai in passato il nodulo si e' svuotato attraverso i pori del capezzolo, piu' precisamente si "sfiammava" in seguito alle cure antibiotiche orali prescrittomi dal medico di base. Aggiungo inoltre che ho letto con interesse il suo articolo sulle secrezioni dal seno e approfitterei per chiedere alcuni approfondimenti,cosa intende per secrezione sierosa? proprio trasparente gialla come il siero sanguigno? come consistenza (fluida densa) aspetto (opaco trasparente) e colore intendo? quella che e' uscita dal mio capezzolo in seguito alla spremitura era sicuramente monoorifiziale di consistenza non proprio fluida e di colore giallino, qualche volta e' capitato di trovare piccole macchiette sul reggiseno! La ringrazio di nuovo e salutandola cordialmente Le auguro una buona giornata.

[#3] dopo  
Utente 228XXX

Gentilissimo Dottor Catania, ho eseguito la visita senologica, trascrivo:
Familiarita' negativa.
All'esame clinico si apprezza nodulo retroareolare che condiziona retrazione del capezzolo destro. Si esegue agobiopsia. Non altri rilievi dubbi bilateralmente. Assenti secrezioni dai capezzoli ed adenopatie regionali apprezzabili.
Si prescrive mammografia ed ecografia mammaria bilaterale. Rivalutazione dopo esami.
Il medico mi ha parlato di probabile infiammazione dei dotti galattofori se non ricordo male, ha aggiunto che non ci sono altri segni di malignita' all'esame clinico, ma ha voluto farmi l'agobiopsia per escludere "altro", dopo aver prelevato il campione per la biopsia mi ha detto le seguenti parole: Le dico subito che c'e' del materiale purulento e questo fa propendere per l'ipotesi infiammatoria, comunque e' meglio analizzare le cellule! Mi ha chiesto piu' volte se sono una fumatrice e la mia risposta e' stata affermativa (circa 20 al giorno). Alla mia domanda se potrebbe essere qualcosa di "maligno" Lui ha risposto... SI... le ho fatto l'agoaspirato per escluderlo!! Noi non siamo stregoni!!! e ha aggiunto io pero' sono fiducioso!
Non le nascondo che La cosa mi ha preoccupato non poco, forse perche' speravo che si potesse classificare la cosa "benigna" anche solo con l'esame clinico!
Sarebbe così gentile da darmi un suo parere in merito?
La ringrazio in anticipo per la disponibilita' e l'attenzione. aspetto con ansia una sua risposta

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto scrive starei tranquilla ed è corretta l'indicazione ad una agobiopsia

La domanda sul fumo forse riguarda l'ipotesi di una mastite periduttale (ma non credo sia il caso suo)

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/mastite_periduttale.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 228XXX

Gentile Dottor Catania, innanzitutto mi sembra doverosa una premessa per ringraziarLa di cuore per il servizio che ci offre con innegabile generosita' e professionalita'! Grazie al cielo esistono ancora medici come Lei che amano il loro lavoro e sono "attenti" al rapporto con il paziente e questo lo si evince dalla sua direi quasi "immediata" disponibilita' e soprattutto dalla sua attenzione all'aspetto psicologico, nelle sue risposte non manca mai oltre alla spiegazione medico-tecnica la rassicurazione!!
Ho letto il suo articolo sulla mastite periduttale, e in effetti non mi sembra il mio caso, Le chiedo quindi quando il medico mi ha parlato di processo flogistico dei dotti galattofori a cosa si riferiva? all'ectasia dei dotti? se si mi puo' cortesemente spiegare di cosa si tratta? La ringrazio di nuovo e le auguro Buona giornata.

[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
L'ectasia dei dotti nel suo caso non ha significato patologico
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#7] dopo  
Utente 228XXX

La ringrazio nuovamente per la risposta, non ho ben compreso cosa intende mi perdoni... l'ectasia dei dotti nel mio caso non ha significato patologico significa che la mia sintomatologia non fa pensare a un'ectasia dei dotti oppure che potrebbe essere ma se fosse non ha significato patologico?
Approfitto della sua disponibilita' per chiederLe se dopo L'agobiopsia e' normale che spremendo il capezzolo fuoriesca del sangue, prima dell'esame non era mai successo!! L'ho gia' chiesto al medico senologo che ha eseguito l'esame ma purtroppo non ho ancora ricevuto risposta!
Grazie di nuovo Saluti.

[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se "spreme" il capezzolo dopo una agobiopsia è molto probabile che si tratti di una secrezione provocata da Lei.

Si astenga per un po' da questa tentazione e vediamo cosa succede.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#9] dopo  
Utente 228XXX

Gentilissimo Dottor Catania, Torno a disturbarla in merito al precedente consulto, in quanto ci sono stati degli sviluppi inaspettati, intanto Le dico che l'esito della biopsia che feci a Luglio diede esito negativo, il senologo mi comunico' telefonicamente che si trattava di un ascesso, il referto dell'ecografia diceva che si trattava di una formazione ovoidale fissa di circa 9 mm ipoanecogena a contenuto denso. Il senologo mi disse di fare degli impacchi caldi per aiutare il drenaggio dell'ascesso con spremitura e di ripetere l'eco a settembre per un controllo.
Ho appena eseguito l'ecografia di controllo il cui referto recita: nodulo ipoecogeno retroareolare di 16 mm (vs. 9 mm al controllo precedente) a contorni regolari polilobati di non univoca interpretazione ( area ascessuale organizzata.....le altre due parole ssendo scritte a mano libera sono incomprensibili) il senogo mi ha consigliato visto L'accrescimento del nodulo di fare un approfondimento diagnostico tramite una risonanza magnetica e una biopsia, Lei cosa ne pensa ritiene necessari ulteriori accertamenti data la negatività dell'agoaspirAto precedente? Mi sono permessa di inviarLe tramite e mail una copia delle immagini dell'ultima ecografia eseguita. Grazie buona giornata

[#10] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
A questo punto senza una visita è impossibile soddisfare le sue aspettative e procedere all'approfondimento di quanto ci descrive.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#11] dopo  
Utente 228XXX

Gentile Dottor Catania, grazie per la risposta, ma mi perdoni non capisco cosa intende quando scrive senza una visita, forse non sono stata chiara, io la visita dal senologo l'ho appena fatta, lui mi ha consigliato l'approfondimento diagnostico tramite rm e biopsia, Chiedevo a Lei solo un parere sul mio caso. La saluto cordialmente

[#12] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
La precedente risposta non per non voler risponderle , ma perché dinnanzi ad una perentoria prescrizione da parte del senologo, a distanza, comprenderà bene che nessun altro contributo (anche perché vietato) sia possibile aggiungere.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com