Utente 359XXX
Buongiorno,
ho partorito 19 mesi fa.
Parto naturale con una montata lattea incredibile che mi ha portato a una quasi mastite del seno destro.
Ho allattato solo per 2/3 mesi dopo di che ho utilizzato il tiralatte fino a quando il latte è sparito.
Da allora ho accusato un fastidio alla colonna vertebrale solo in un punto a metà colonna, ora non più.
Da entrambi i seni mi usciva del liquido, se chiacciavo/schiaccio il capezzolo , chiaro dal sinistro e una goccia di latte dal destro.
Ho fatto due ecografie al seno, una a dicembre 2012 e una a marzo del 2013 e non mi hanno riscontrato nulla malgrado nel quadrante laterale in alto io sentissi "fastidio" non dolore.
Sono andata anche dall'endocrinologo e ho fatto gli esami del sangue per la prolattina.
La prolattina ok, e l'endocrinologo mi ha detto che per lui non c'è nulla e per
Mi sono sempre depilata le ascelle con la lametta.
Da qualche mese il fastidio è cambiato ora mi sento la parte calda, mi da fastidio come se mi fossi stirata il muscolo pettorale, tanto per intenderci e sotto l'ascella mi sento come se avessi una baguette.
Lunedì ho un'altra ecografia sottocutanea da fare ma nel frattempo, se fosse possibile vorrei un vostro parere.
Quel che sento solo due "ghiandole" mobili definite una nell'incavo dell'ascella l'altra tra l'ascella e il seno.
Alla spalla destra sono stata operata nel 2002 per continue lussazioni.
Soffro di cervicalgia e col fatto che ho avuto problemi al seno allattando SPERO possa essere tutto un insieme di infiammazione.
Queste ghiandole hanno una dimensione di un centimetro, un centimetro e mezzo.
La mia preoccupazione non è per me, ma per mio figlio che ha solo un anno e mezzo e se penso al peggio mi viene da piangere...non si ricorderebbe neanche di sua madre....
Sarò ipocondriaca ma vi prego...datemi un vostro parere.
Sono giorni che non dormo.

[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Stia tranquilla : è probabile che si tratti di linfonodi reattivi che non destano alcuna preoccupazione anche se la visita ed ecografia sono indicate per una conferma.

Saluti
Annoni Andrea, MD

[#2] dopo  
Utente 359XXX

Buongiorno dotto Annoni,
Grazie per la risposta e scusi se scrivo solo ora ma aspettavo i risultati dell'ecografia.
Hanno confermato Linfonodi reattivi come da lei "pronosticato".
Uno di 19 e l'altro di 13 mm.
Ora mi è spuntato (dal giorno alla notte) un linfonodo anche sul trapezio, un nocciolino, duro.
Mi sono fatta visitare anche dalla mia dottoressa di base, che a parte i linfonodi ascellari /ne ho alcuni più piccoli reattivi anche nell'ascella sinistra che comincio a "sentire" chiudendo il braccio solo ora, mentre per l'altro comincia ad essere "doloroso" perché danno parecchio fastidio dei linfonodi così grossi quando cerco di tenere le braccia attaccate al corpo) e quello cervicale non ne ha riscontrati altri (per ora e per fortuna).
La mia dottoressa mi ha prescritto degli esami del sangue come: VES, Emocromo, quelli per la Tiroide ecc.. e la colonscopia (ho familiarità con tumori all'intestino, padre di mio padre).
Ho anche una "pallina" sotto lo sterno, alla bocca dello stomaco, giusto per fare capire, e secondo la dottoressa dovrebbe essere un lipoma.
Mi ha prescritto un'ecografia di controllo per tutti questi linfonodi.
Altra cosa mi da fastidio il pettorale grande quello sopra il seno vicino alla spalla destra.
No ho notato poi il seno destro come un vuoto che nel sinistro non c'è proprio nella parte esterna vicino al linfonodo ingrossato.
Forse è il caso che faccia anche una mammografia?
Ho notevole perdita di capelli, ho un dolore dietro alla schiena e alla cervicale (soffro di cervicalgia). Venerdì andrò a fare gli esami del sangue intanto volevo avere un suo parere. Grazie mille.

[#3] dopo  
Utente 359XXX

Oggi ho fatto gli esami del sangue che mi comunicheranno il 30 settembre

La mia dottoressa mi ha fatto fare EMOCROMO: HB, GR, GB, HCT, PLT, formula
Velocità sedimentazione emazie
Tempo di tromboplastina parziale
Tempo potrombina
Creatininemia
Glicemia Plasmatica
Proteina C reattiva
Tireotropina (TSH) (NBHTSR)
Transaminasi Glutamm-ossalacet e piruvica

Ora non ho la più pallida idea del perché mi ha fatto fare questi esami perché, a parte La tireotropina (che è l'esame per la tiroide) non so a cosa servano gli altri.
Cosa sospetta la mia dottoressa?

La spalla destra è quella operata e mi ha sempre dato fastidio.
Stamattina, oltre ai linfonodi che "sento" e "palpo" mi brucia l'ascella (premetto che è da una settimana che non mi lavo con il normale sapone ma uso quello intimo e che non mi depilo con la lametta - sudorazione acrissima). Infatti nelle pieghe naturali dell'ascella noto che si sono arrossate, forse dovute al sudore e mi brucia infatti, la sento anche calda quasi bollente anche al tatto.
L'altra ascella no.
Anche il muscolo tra pettorale e spalla mi da fastidio.
Cosa potrebbe essere dottore?
Ora comincio seriamente a preoccuparmi.

Grazie