Utente cancellato
Buongiorno scrivo per conto di mia madre di 46 anni e nessuna familiaritá per tumore al seno.
L' altro anno in seguito alla rilevazione di una massa atipica nel cavo ascellare mobile e piuttosto morbida e superficiale ;ha effettuato una ecografia da cui si rilevava una zona ipoecogena di circa 1 cm. Non linfonodi reattivi.
Altro nella descrizione non era riportata ma l 'addensamento clinico si presentava senza alone iperecogeno con carattere espansivo piu che infiltrante.
Il senolgo ha quindi richiesto una mammografia in cui veniva riportato un quadro sostanzialmente normale.
Si consigliava poi un ago aspirato o comunque una nuova valutazione dopo un mese.
Mia madre per paura soprattutto del ago aspirato ha deciso di evitare i successivi controlli tenendocene all oscuro.
Ad oggi dopo un mese con dolori localizzati al braccio in cui era stato riscontrato l addensamento si è ripresentata al controllo ecografico dove viene riportato quanto segue : nulla da segnalare alla preliminare visita clinica.
Quafdro ecografico nella norma bilateralmente non si evidenziano noduli ecopercepibili.
L addensamento clinico apprezzabile nel prolungamento ascellare a destra presenta oggi un ecostruttura di tipo ghiandolare regolare. Reperto ascellare regolare bilateralmente.
Si è nuovamente consigliata una mammografia sempre negativa.
Il senologo ha rassicurato essendo anche estremamente scrupoloso che non serve un ago aspirato ma di rimanere controllata ogni sei mesi.
Ora vorrei chiederle che cosa potesse essere il reperto ascellare ipoecogeno rilevato ( sicuramente non una cisti ne fibroadenoma) e se non fosse il caso di far visitare mia madre ad un altro senologo (essendo l ecografia un esame operatore-dipendente) o se è tutto rientrato normalmente e non ce piu bisogno di ulteriori accertamenti.
Vi ringrazio per l importantissimo servizio che svolgete sia qui online che anche e ancor piu meritatamente nella vita di tutti i giorni.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Grazie per la fiducia ma Lei sopravvaluta le nostre capacità (^__^) di esseri umani. Ci descrive un quadro clinico-strumentale assolutamente normale.

Comprenderà bene che sia impossibile fare una valutazione addirittura sul presunto quadro preesistente a questo.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
359991

dal 2015
Grazie mille dott.Catania speravo tanto in una sua risposta.
Eh si in realta forse speravo proprio nei poteri soprannaturali di voi medici ^_^ mi scusi ma ho tentato il tutto per tutto ^ ^
Quindi il quadro ad oggi non mostra nulla di anomalo giusto? È solo necessario effettuare i soliti controlli periodici ?
Perche la volta scorsa il senologo ci aveva gia fatto capire che quell area ipoecogena potesse essere qualcosa meritevole di attenzione .
La ringrazio veramente tanto per aver risposto !!
Chiara.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com