Utente 217XXX
Buongiorno,
qualche mese fa all'improvviso mi sono accorta di avere al lato del capezzolo della mammella sinistra un piccolo cerchietto...non so nemmeno come descriverlo...è proprio una microrilevanza a forma di cerchio...Speventatissima, mi sono recata dal mio ginecologo (oncologo) che mi ha fatto un'ecografia e mi ha rassicurata, dicendo che il seno è ok e che per quella robina li', semmai mi avesse dato fastidio l'avremmo tolta (però non mi disse cosa poteva essere)
Sono passati circa 4 mesi...e adesso mi è tornata la paura...perchè in effetti quando per es. i vestiti toccano quel capezzolo, avverto un certo fastidio....Come se il capezzolo fosse molto più sensibile rispetto all'altro...
La prossima settimana torno a farmi il controllo ed eventualmente (se il medico me lo ripropone) toglierò questo piccolo "cerchietto" sul capezzolo...anche perchè la fobia ha preso il sopravvento...
Ovviamente il mio terrore è la malattia di Paget...
Volevo sapere gentilmente, nel caso sia effettivamente come dice il medico, cioè una malattia dermatologica del capezzolo...è normale che mi dia fastidio quando viene toccato dagli abiti?
Inoltre, sempre quel capezzolo, a volte appare molto secco...Se metto un pò di burro di karitè vedo che va meglio, però mi semvbra più secco del capezzolo destro....Ci può essere attinenza tra le due cose? (quel piccolo cerchietto e secchezza del capezzolo?)
Grazie infinite a chiunque mi risponderà...

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Quale contributo si aspetta da noi senza la possibilità di VEDERE il " piccolo cerchietto...non so nemmeno come descriverlo...è proprio una microrilevanza a forma di cerchio" ???????

Tanto più che neanche chi l'ha visto ha formulato una diagnosi o una ipotesi diagnostica.

Prima di "toglierlo"....farei una diagnosi perchè gran parte delle lesioni dermatologiche della mammella non trovano indicazioni chirurgiche.

Da quanto scrive a tutto penserei salvo che ad una malattia di Paget e poi la malattia di Paget si può diagnosticare oltre che con la visita anche con uno "scraping" (grattamento) della lesione superficiale tramite un vetrino.

E poi non c'è solo il Paget, ma soprattutto lesioni dermatologiche perchè nell'areola ci sono ghiandole sudoripare, sebecee modificate e ghiandole mammarie modificate e pertanto sono frequenti dermatiti essudative, crostose, bollose, eczemi, micosi ecc ecc

Tanti saluti

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 217XXX

La ringrazio per la risposta che, come può capire, serviva più per tenere a bada la mia "ipocondria" che per una diagnosi vera e propria (ovviamente senza vedere, è impossibile!) Effettivamente, non so descriverlo perchè non è una pustola o un foruncolo o una bolla, al tatto non si sente nulla, nemmeno un nodulino....E' come se su una piccola parte di pelle tra il capezzolo e l'areola si fosse formato un segnetto a forma di cerchio (di sicuro ha un nome, ma io non so cosa sia!) visibile a distanza ravvicinata, e allo stesso tempo noto il capezzolo molto più secco rispetto all'altro seno. Di certo è qualcosa di nuovo, perchè qualche mese fa non c'era e poi noto che se viene "toccato" da una giacca o cmq da qualcosa che lo urta, avverto la sensibilità, un fastidio..
Ormai ho in testa la paura di quella malattia...ed effettivamente mi rendo conto di essere pesante...
La prossima settimana quando tornerò dal medico gli chiederò magari di farmi l'esame col vetrino...
Grazie mille!

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se vuole tenere a bada la sua ipocondria, lo scrive Lei, la prima cosa da fare è staccare dalla ricerca di informazioni sulla rete , che invece l'amplificano

Legga perchè

https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html


Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 217XXX

Oh dottore, ha sfondato una porta chiusa...e centrato pure il bersaglio!!!!
Internet è la rovina per le persone ipocondriache (in primis per ME)!!

Grazie mille e buona giornata!!!

[#5] dopo  
Utente 217XXX

Buongiorno a tutti!!
Come avevo accennato nel post, sono poi tornata dal mio ginecologo che mi ha fatto un'altra accurata ecografia al seno (la seconda in 5 mesi). Responso: non ho nulla. Mi ha ricontrollato quel "cosino" sul capezzolo, e mi ha detto che si tratta di un neo...(in effetti non è ingrandito nè niente da 5 mesi fa, nessun prurito o fastidio) e che lo lasciamo lì.
Però, dottore, voglio fare una premessa. Ok, sono ipocondriaca, lo ammetto. Ma lo sono in maniera moderata...Cioè in tutta la mia vita, ogniqualvolta un medico mi fa una diagnosi, io mi fido ciecamente e quel discorso di quella malattia per me si chiude li'!
Ma questa volta, pur fidandomi ciecamente del mio ginecologo, io non riesco a guardare il seno sinistro normalmente...Ogni volta che lo guardo, mi sembra di scorgere qualcosa di strano....Ho paura anche a guardarmi allo specchio!
Qusta mattina per es. aveva numerosi e ringonfi "tubercoli di Montgomery" (mentre il seno destro liscio e perfetto). Può dipendere dalla mancata ovulazione di questo mese (me lo ha riscontrato il ginecologo) e dalla prossimità del ciclo?Ma solo su un seno?
Adesso ho prenotato per il dermatologo, ma mi chiedo se magari non sia il caso di recarmi anche da un senologo, per fugare ogni dubbio di questo Paget (che, mannaggia a me, non sapevo nemmeno esistesse prima d'ora ) o se le ecografie fatte sono sufficienti.
La ringrazio per la pazienza...

[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se parla di Paget è perchè non segue i miei consigli e continua a cercare informazioni (non guidate) sulla rete

https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html

https://www.medicitalia.it/consulti/Senologia/481804/Retrazione-cutanea-al-seno-a-16-anni

Farei una visita senologica e, da quanto scrive, sarà tranquillizzata definitivamente

Saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com