Utente 252XXX
Buongiorno,
Ho 35 anni e come ogni anno eseguo ecografia mammaria di controllo , l'ultima effettuata il 3 ottobre 2015 con il seguente esito:

Controllo periodico ( precedenti scarsamente significativi)
Anamnesi famigliare -rischio moderato ( solo madre affetta)

Nel complesso quadro adenosico moderato con aspetti multinodulari e microcistici. Sparse minute lesioni focali con caratteri di FAD 4-7 mm da ambo i lati.
Non si evidenziano lesioni focali sospette di evolutiva'
Cute, sottocute, profilo fasciale e legamentoso regolari.
Non si evidenziano aspetti significativi di patologia duttale
Cavo ascellare bilateralmente libero da formazioni linfonodali sospette.
Al color doppler non si evidenziano aspetti significativi di neoangiognesi in relazione alle lesioni focali descritte; reperto displastico per alcuni versi incrementato rispetto ai precedenti controlli?

Il medico che ha effettuato l'esame mi ha detto di rivederci fra 12 mesi e che il fatto che il mio seno fosse più denso potesse dipendere dal fatto che ho eseguito l'ecografia a distanza di circa due mesi dal parto.
Ma cosa sarebbero queste lesioni focali non sospette? Purtroppo mia madre ha subito 15 anni fa all'età di 45 anni un intervento al seno con relativa mastectomia e da allora la mia paura di poter sviluppare nel corso degli anni la stessa patologia è fortissima.

Il mio ginecologo continua a dirmi che è troppo presto per eseguire mammografia nonostante la familiarità.. Ma di aspettare di avere 40 anni... Con l'esito di questa ecografia posso stare tranquilla o sarebbe meglio farne un'altra a distanza di 6 mesi?

Grazie mille della Vostra cortese attenzione

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto scrive starei tranquilla.

In riferimento al precedente della mamma (tumore < 50 anni) più importante degli esami clinico-strumentali (visita+ecografia) che appartengono alle raccomandazioni di Prevenzione Secondaria , i rischi genetici possono essere significativamente ridotti tramite la PREVENZIONE PRIMARIA.

Legga

Prevenzione
https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/2253-fermi-dieta-anticancro-rimangia-regole.html

http://www.senosalvo.com/vero_falso_dieta.htm

https://www.medicitalia.it/news/oncologia-medica/5739-franco-berrino-nuovo-libro-cibo-uomo.html

https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/90-attivita-fisica-riduce-rischio-morire-prematuramente-tumore.html

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 252XXX

Salve Dott. Catania, innanzi tutto grazie della Sua gentile risposta!
Le chiedevo parere in merito all'ecografia effettuata i primi di ottobre c.a. perché mi capita di avvertire delle fitte accompagnate ad indolenzimento solo al seno destro indipendentemente dall'arrivo del ciclo mestruale e questi sintomi spesso mi causano ansia e paura di avere qualcosa di brutto...
Colgo l'occasione per farLe i miei miglior auguri di buon fine anno ed inizio Anno nuovo!