Utente 401XXX
Buongiorno a tutti, ringrazio per la gentile attenzione.
Ho compiuto da poco vent'anni, e dal mese di novembre ho avuto modo di verificare come da entrambi i seni avessi perdite sierose e simili a latte da più fori e a entrambe le mammelle. Ho effettuato una prima palpazione dal medico di base, che non ha rilevato nulla. In seguito a esami dall endocrinologo e emersa la presenza di un probabile Prolattinoma. In cura con dostinex da circa un mese le perdite risultano essere sicuramente diminuite, ma non scomparse. Vi è da dire che se non quotidianamente molto spesso, saremo il capezzale per verificare la cessazione di queste secrezioni. Può la mia palpazione avere alimentato le perdite? Oppure oltre all edonoma, in base a queste perdite sierose, può il problema essere riferito anche ai seni? La mia preoccupazione nasce dal fatto che da ieri avverto fitte continue soprattutto sotto un ascella. Possono questi linfonodi segnalare la presenza di un eventuale altro tumore, questa volta al seno? Preciso di stare soffrendo di raffreddore, mal di gola, mal di orecchie e tutte i sintomi associabili ad un influenza. Può essere questo il motivo del mio dolore?
Grazie mille per la gentile attenzione

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Il dolore mammario talvolta resta un mistero ma senz'altro da quanto scrive una correlazione è molto probabile.

Non stimoli i seni e , poichè non c'è nulla di sospetto in senso oncologico, mi farei seguire da un endocrinologo.

Legga

Dolori al seno
https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/72-dolori-seno-mastalgia-mastodinia.html

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/cura_sintomo_dolore_mamario.htm

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/dolore%20al%20seno...di%20competenza%20ortopedica.htm

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 401XXX

Mi scuso per il ritardo nella risposta, e la ringrazio molto per la sua gentile risposta. Posso approfittare della sua disponibilità per un ultima domanda?
Sono seguita da un endocrinologo, ed è stato proprio lui a suggerirmi per la presenza di secrezioni sierose, che potesse trattarsi di possibili disturbi mammari, come papilloma. Inutile dire che la cosa mi spaventa un poco, considerato che se da un seno la secrezione pare essersi molto ridotta, nell altro continua. E una secrezione che riguarda principalmente due dotti, con fuoriuscita di una sostanza giallognola e appiccicosa. Chd cosa dovrei pensare secondo lei? Ha ragione l endocrinologo a pensare ad un papilloma, se non peggio addirittura, o può essere una secrezione più normale, legata non so, magari ad un eventuale infiammazione dei dotti? La prolattina da ultime analisi e scesa a 25, quindi non penso che il liquido possa ricollegarsi più al Prolattinoma...
Grazie mille per la gentilissima attenzione e disponibilità. Un augurio di felice serata

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto scrive non ritengo che si tratti di secrezioni significative perchè bilaterali e pluorifiziali, ma ovviamente occorre una visita per averne conferma.

Legga
https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/77-secrezioni-seno.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com