Utente 409XXX
Buon giorno.
Chiedo cortesemente aiuto per capire meglio la mia situazione. Premetto che assumo contraccettivo orale da circa 10 anni per tenere sotto controllo la mia endometriosi, e che nel 2007 mi era stata diagnosticata la presenza di una formazione fibro-adenomatosa di circa 1,7cm al seno sx.
In data odierna ho effettuato una ecografia bilaterale al seno. Il referto dice questo: Al controllo ecografico, nel contesto di corpus mammae iperecogeno a tratti ecoassorbente come da aumentata componente fibrosa, si apprezzano bilateralmente multiple cisti sparse anche dense. Sempre apprezzabile QQ inferiori di sinistra formazione ipoecogena polilobata, invariata (22mm) rispetto al 2012, tipo fibroadenosi; altra analoga con setti interni iperecogeni è apprezzabile QQEE/QSE destro 10-15mm. Formazione ovalare tenuamente ipoecogena non vascolarizzata 10mm è apprezzabile QQSS sinistra compatibile con ulteriore fibroadenoma o lobulo adiposo isolato. Non linfoadenomegalie ad ambo i cavi ascellari.
La dottoressa mi ha consigliato, vista la mia età, di effettuare anche una mammografia e una nuova ecografia fra circa 6 mesi. Mi è stato detto di non preoccuparmi, perchè non c'è niente di sospetto.
La mia domanda è: posso veramente stare tranquilla? La formazione al seno sinistro non è invariata, essendo più grande rispetto al 2007. Inoltre, cosa vuol dire: "altra analoga con setti interni iperecogeni"? Può indicare qualcosa di maligno?
Grazie per la cortese attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto descrive Faccia la mammografia e l'ecografia di controllo a 3-4 mesi (poichè un fibroadenoma è di recente insorgenza) e stia assolutamente tranquilla.

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 409XXX

Buon giorno Dottore, e grazie per la sua risposta.
Scusi se la disturbo ancora, ma questa visita mi ha proprio messo in allarme e in ansia.
Volevo specificare che l'ultima ecografia che avevo fatto, risaliva al 2012.
Inoltre volevo chiedere delucidazioni su quella dicitura: "altra analoga con setti interni iperecogeni"..da quanto si può leggere facendo qualche ricerca su internet, iperecogeno è quasi sempre messo in correlazione a forme tumorali..quindi la mia preoccupazione sostanzialmente è: questo fibroadenoma è un tumore? o può diventarlo?
La Dottoressa che mi ha visitata era una Senologa, e mi ha detto che, se ci fosse stato qualcosa, non mi avrebbe detto di tornare fra 6 mesi, ma più ci penso, più mi vengono dei dubbi.
Mi fa fare anche la mammografia solo perchè ormai ho raggiunto l'età (quasi 40 anni)? O perchè ci sono comunque dei sospetti circa la natura di queste formazioni? Quando mi hanno scoperto la prima volta il fibroadenoma (nel 2007), mi hanno fatto fare un'agobiopsia..adesso, durante quest'ultima visita, la Dottoressa non ne ha parlato. Non è necessario?
Grazie per la cortese attenzione, e mi scuso ancora per le tante domande.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
1) Quanto richiesto ha evidentemente solo uno scopo precauzionale. Pertanto stia tranquilla

2) Ora però in attesa degli approfondimenti non si rovini l'esistenza (^____^) cercando informazioni sulla rete su un tema così ansiogeno
Legga perchè dovrebbe staccare e le allego alcuni consulti, anche se richiesti su temi differenti, ma che hanno in comune...la cancerofobia.
https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html
https://www.medicitalia.it/consulti/Medicina-interna/485977/Linfonodi-collo-gonfi#2225113
https://www.medicitalia.it/consulti/Senologia/481804/Retrazione-cutanea-al-seno-a-16-anni
https://www.medicitalia.it/consulti/Oncologia-medica/501083/Preoccupazione#2295319
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 409XXX

Buona sera Dottore.
Chiedo di nuovo il suo parere. Ieri ho effettuato la mammografia. Il referto dice: " Corpus mammae prevalentemente e disomogeneamente addensato (tipo D). Non si apprezzano opacità spiculate nè microcalcificazioni sospette bilateralmente.
Conclusioni: Si consiglia prossimo controllo mediante ecografia mammaria fra 6 mesi e eco-mammografia bilaterale tra 1 anno, se non intervengono variazioni cliniche."
Ora, teoricamente dovrei essere più tranquilla. Tuttavia non è così.
Cosa vuol dire avere un seno denso come nel mio caso? Cosa comporta? Ho letto che avere un seno denso comporta maggiori percentuali di rischio di sviluppare un tumore. E' così?
Inoltre ho letto diverse testimonianze di donne che, pur avendo effettuato tutti i controlli del caso, e pur essendo risultate "a posto", nel giro di pochi mesi hanno scoperto la presenza di noduli maligni. Possibile che si possano sviluppare così velocemente?
Uscita dalla visita ero felice e sollevata. Ora, mi assalgono i dubbi.
La ringrazio come sempre per l'attenzione.

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
A quaranta anni il seno denso è da considerare normale. Va considerato un fattore di rischio dopo i 54 anni circa.

Quindi tutto normale.
Tuttavia se il seno risulta denso l'efficacia della mammografia nella diagnosi è più limitata.

Pertanto in tutta serenità farei ORA la ecografia ad integrazione diagnostica della mammografia e non fra 6 mesi.

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 409XXX

Gentile Dottore, la ringrazio per la risposta.
Tuttavia non capisco una cosa, o forse mi sono spiegata male io...
Lei mi consiglia di fare subito una ecografia ad integrazione della mammografia. Ma io ho già effettuato una ecografia bilaterale in data 21/04/2016, quindi 10 giorni fa, come ho scritto nella mia prima richiesta di consulto. Quindi io ho effettuato l'ecografia bilaterale il 21/04/2016 e la mammografia il 27/04/2016. Mi hanno detto che generalmente prima si fa la mammografia e poco dopo l'ecografia. Nel mio caso è capitato il contrario, ma, appunto, per caso...quindi non capisco... lei ritiene che devo già ripetere l'ecografia? Dopo 10 giorni? Può già essere cambiato qualcosa in così poco tempo?
La ringrazio per l'attenzione.
Saluti.

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi scusi ma non avevo riletto il suo primo post.

Quindi segua in tutta serenità i consigli che ha qui allegato.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com