Utente 402XXX
Buongiorno,
operata di quadrantectomia seno dx nel 2009, ho impiantato protesi bilaterali nel corso dello stesso intervento. Nei mesi successivi ho effettuato una radioterapia. A distanza di alcuni anni la protesi dx si è incapsulata ed attualmente il livello di incapsulamento è di grado 3-4. La protesi sx, invece, a seguito di risonanza magnetica, risulta rotta. Per questo mi sottoporrò presto ad un intervento per sostituire le protesi di entrambi i seni; il chirurgo che mi opererà ha anche ipotizzato di effettuare un primo intervento per eliminare le protesi attuali e di rimandare l'impianto di nuove protesi ad un secondo momento, per lasciare che i tessuti, anche con l'aiuto di lipofiling, possano rigenerarsi, in maniera da ridurre i rischi di nuovo rigetto. Poiché non mi sembra una prassi diffusa chiedo un suo parere in merito. Inoltre le chiedo se in ogni caso i rischi di un nuovo rigetto sono concreti. La ringrazio infinitamente.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi dispiace tantissimo ma nel suo caso (tra l'altro vietatissimo) è possibile esprimere un parere solo dopo una valutazione diretta attraverso l'ispezione e la palpazione impossibili a distanza ovviamente come comprenderà bene

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com