Utente 327XXX
buongiorno,
ho subito quadrantectomia nel 2007 per carcinoma infiltrante g1 ed allora ho effettuato solo radio + terapia endocrina.
nel 2015 ho subito nuovo intervento di mastectomia (stesso seno) con il seguente esito istologico:
- carcinoma infiltrante
- isotipo duttale (TNS) ;
- grado istologico g2 ;
- invasone vascolare peritumorale: focale;
- focalità: unica;
- carcinoma intraduttale: presente, di tipo cribriforme;
- grado della componene intraduttale: inermedio;
- dimensione componente invasiva: 1,8 cm;
- dimensione totale (comp. invasiva + componente in situ) 2 cm;
- Ki67: 22%
- ER= 90%; PgR=90%
- C-Erb-B2 = assente
- Linfonodi sentinella : metastasi in 2 su 2 linfonodi;
- estensione extracapsulare presente;
- Linfonodi ascellari di I e II livello : metastasi submassiva in 1 su 11 linfonodi;
- estensione -extracapsulare : presente ed estesa

In relazione all'Isotipo ed all'estensione della malattia mi è stata prescritta chemioterapia adiuvante comprensiva di antracicline e taxani, a seguire terapia endrocrina e radioterapia su loggia sovraclaveare.

Vorrei un parere circa la necessità di procedere con la chemio e con la radio posto che è stata effettuata la mastectomia e svuotamento ascellare.

Grazie






[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mentre per la chemioterapia ritengo sia giustificata dalla sua età , a distanza non riesco a comprendere l'indicazione ad una mastectomia se il criterio del chirurgo è stato di RAGGIUNTA RADICALITA'.

Ma questa domanda occorrebbe girarla al chirurgo che ha eseguito l'intervento.

Tanti saluti

Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 327XXX

buongiorno,
nel ringraziarla per la risposta le specifico che mi è stato detto che la chemioterapia è stata prescritta principalmente per la presenza di 3 linfonodi interessati peraltro con estensione extracapsulare, oltre che per il valore del MIB: 22% e per la presenza dell'invasione vascolare focale.
La radioterapia, è stata prescritta solo per la loggia sovraclaveare (il mio seno era stato già irradiato dopo il primo intervento)sempre tenendo conto dei 3 linfonodi interessati e della presenza della estensione extracapsulare,
Ora che ho esposto meglio il caso le chiedo se concorda con la necessità di eseguire la radioterapia nella loggia sovraclaveare.

Grazie
cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Tutto condivisibile.

Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com