Utente 335XXX
Buongiorno, scrivo per un consulto per mia mamma ,60 anni,in menopausa ,operata 2 settimane fa per un tumore al seno. Oggi è arrivato l'esito della biopsia : "Carcinoma Duttale Infiltrante G3 Bifocale con aspetti neuro invasivi (15 e 7 mm).
Non si cura evidenza di angioinvasivitá,entrambi i noduli sono contenuti nei margini chirurgici. Profilo biologico : RE 0%, RE 0% , HER2 positivo.
Stadio A1B.
Linfonodo sentinella negativo.
Attività proliferativa Ki67 :80/90%
TNM: T No Mp"
Tra due settimane ci sarà la visita con l'oncologo ma le hanno già detto che è molto aggressivo e che può dare recidive e metastasi perciò dovrà fare chemio e radio. Fino a dopo l'operazione sembrava andare tutto bene ,il tumore era piccolo sembrava preso in tempo e il linfonodo negativo ci aveva fatto essere ottimisti. Oggi invece G3, Ki67 al 90% e HER2 positivo hanno ribaltato la situazione. Perciò vorrei capire se con queste caratteristiche ci sono cmq probabilità di guarigione con chemio e radio e in quale ipotetica percentuale o se queste sono scarse. Il chirurgo oggi ha detto che al momento il tumore è stato tolto ,non ci sono metastasi e il linfonodo negativo,ma anche con la chemio non si possono escludere metastasi a distanza...riuscirà a guarire? Grazie !Inoltre colgo l'occasione per chiedere quando dovrò iniziare i controlli io ,ho 30 anni e al momento sto allattando i miei bimbi nati 15 gg fa...

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Nei giorni scorsi abbiamo approfondito questo aspetto dei parametri di aggressività di un tumore con pazienti o figlie di pazienti sul mio blog

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-456.html

Venga a raccontare le paure che qui ha palesato (comprensibili) e scommetto che riusciremo a tranquillizzarla.
La tranquillizzeranno direttamente le stesse pazienti che presentano come la mamma G3, Ki67 al 90% e HER2 positivo
che tanto l'hanno spaventata

Si presenti con un nome (anche falso se non se la sente) e l'accompagneremo anche durante le terapie. Scriva pure che l'ho invitata io.

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com