Utente 181XXX
Salve,

scrivo per un consulto che possa spero aiutarmi.
Premetto che vivo in Germania e che esami e referti sono in tedesco, ma cercherò di tradurre.
Da poco piú di un mese ho un nodulo al seno destro, interno superiore... non fa male, se non vicino del ciclo. Me ne sono accorta proprio perché a ridosso del ciclo in quel punto faceva piú male.
Ho il ciclo regolare di ca. 26gg, non ho figli, non prendo medicinali, non fumo, non ho subito operazioni e non ho precedenti di tumore al seno in famgilia.

Il medico di base mi ha spedita a fare l´ecografia. Il risultato dice piú o meno:

- corpo omogeneo e completamente nero all´ecografia (echofrei, non saprei come altro tradurre) con contorni irregolari e pareti ispessite di ca. 5mm, con una distanza mammellare minima di ca. 3cm. Disturbi del contorno. Vascolarizzazione moderata della parte morbida.
- inoltre corpo ghiandolare con all´interno una parte lipomatosa. Chiara ciste singola di ca. 4mm.
- inoltre nessun altro corpo sospetto e nessun limfoma ascellare.
- Ecografia BI RADS 4 B

Con questa ecografia ho preso un appuntamento, come mi è stato consigliato, al centro per il seno, ma dovrò attendere fino al 18, una paio di settimane.
Per cercare di tranquillizzarmi ho fatto una mammografia "microdosis" questa mattina. La dott.ssa del centro diagnostico dopo la mammografia ha voluto guardarmi e fare anche un´ulteriore ecografia.
Dice che non vede niente che assomiglia ad un tumore, ma dal suo punto di vista ho invece un´infezione.
Mi consiglia di non aspettare e di andare da un medico oggi stesso per iniziare una terapia antibiotica e che con quel tipo di infezione dovrei avere molto dolore, cosa che in realtà non ho... se non su entrambi i seni perché in prossimità del ciclo.
Inoltre mi ha detto che è strano che venga un´infezione cosí di punto in bianco senza una qualche contusione o allattamento.

Cosa ne pensate voi esperti?
È possibile che un medico veda una ciste e un corpo "strano" ed un altro veda un´infezione?
Premetto poi che la forma dei miei seni è sempre la stessa, non vedo alcuna differenza tra i due, quello interessato non è arrossato o ingrossato, la pelle non ha l´effetto a buccia e i capezzoli sono al loro posto e non perdono liquido.
Sento soltanto questo nodulo che oggi mi sembra gigantesco e fa male al tatto e due settimane fa era sempre lí ma sembrava piú piccolo e senza dolore.

Ho un seno piuttosto grande e pieno, che forse non si riesca a vedere bene cosa c´è in mezzo? È possibile che sia un´infezione? Un tumore infiammatorio? Ho letto che in quest´ultimo caso la pelle è rossa e non dovrebbero esserci noduli. Una ciste infiammata ha i contorni distorti o rimane bella tondetta come una ciste a riposo? E nel caso fosse davvero un´infezione, da cosa potrebbe venir fuori un´infezione spuntata cosí come un fungo?

Scusate tutte queste domande, dopo aver capito cosa significava BIRADS 4B mi è preso un colpo!

Spero possiate illuminarmi un po´in attesa delle visite.

Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Vetrone

20% attività
4% attualità
0% socialità
IMOLA (BO)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2015
La classificazione BIRADS 4b necessita di approfondimenti.
Per togliere ogni dubbio, il consiglio che le posso dare è di eseguire gli accertamenti in un centro specializzato di senologia dove troverà personale esperto e dedicato.
Un saluto
Dr. Gaetano Vetrone

[#2] dopo  
Utente 181XXX

Salve e grazie per la sua risposta. Vorrei aggiornare la situazione e chiedere un ulteriore parere.

Nell´ultima settimana mi si sono ingrossati entrambi i seni a causa dell´arrivo del ciclo, come normalmente accade.
Dopo il ciclo il seno non interessato dal nodulo si è sgonfiato come al solito, quello con il nodulo invece non si è sgonfiato per niente, anzi dal lato esterno la massa si è indurita formando un secondo nodulo grosso piú di una noce.
Sono tornata dal medico che ha fatto un´altra eco dicendo che il secondo nodulo comparso nel giro di 3 giorni è identico al primo. Mi ha chiesto se ho preso qualche colpo (no!) e mi ha prescritto degli antibiotici, rispedendomi a casa in attesa dell´appuntamento del 18.
Nel frattempo il blocco si è indurito ancora, si è arrossato ed ha iniziato a fare piuttosto male. Sono andata ad un centro tumori nell´orario consulti a farmi vedere.
Mi hanno detto anche loro che all´eco entrambi i noduli sono identici, completamente neri, pieni di liquido e dai contorni irregolari. Avendo poi la pelle rossa sul secondo nodulo e forti dolori mi hanno aspirato due mezze siringhe di pus verdastro e le hanno mandate ad analizzare.
Domani si consulteranno con immagini alla mano delle varie eco e della mammografia ed esame istologico del pus e mi diranno cosa ne pensano.
La dott.ssa mi ha accennato che probabilmente vorranno togliere il primo nodulo e analizzarlo e che per il secondo verrà fatto un drenaggio.

Quello che non capisco è da dove ho beccato i batteri responsabili dell´ascesso (non ho figli e non allatto)... come puó un ascesso cosi grande formarsi nel giro di 3 giorni? e il primo nodulo che pare uguale all´ascesso ma non fa male? puó non far male un ascesso? Potrebbe comunque essere un tumore? (al centro hanno escluso il tumore infiammatorio per mancanza di sintomi)
ultima domanda ignorante: un esame istologico del pus a cosa serve? Possono esserci cellule tumorali nel pus?

grazie mille per l´aiuto

[#3] dopo  
Utente 181XXX

Ho dimenticato di scrivere che nel frattempo ho scoperto che sia mia nonna che mia zia hanno un seno fibrocistico e che entrambe hanno avuto degli ascessi "a sopresa" terminati uno con operazione e l´altro con cura antibiotica. Immagino che sia plausibile che anche io ricada nella stessa diagnosi.
Ma il primo nodulo che sembrava una ciste? perché non fa male?

[#4] dopo  
Dr. Gaetano Vetrone

20% attività
4% attualità
0% socialità
IMOLA (BO)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2015
Da quello che scrive, sembrerebbe trattarsi di un fatto infiammatorio (gli ascessi possono venire anche senza fattori predisponenti). Ribadisco il concetto che un BIRADS 4 necessita di accertamenti e mi sembra che quello che le hanno proposto sia corretto. Un saluto
Dr. Gaetano Vetrone

[#5] dopo  
Utente 181XXX

Buongiorno e grazie ancora per la risposta... domani mi diranno cosa vogliono fare di preciso e cosa hanno trovato nell´esame del liquido.
Avrei nel frattempo una domanda... ho cercato un po´ in rete, ma è difficile trovare risposte.
Lei dice che un ascesso puó venire anche senza fattori predisponenti, ma cosa significa? I batteri che hanno provocato questo ascesso dovranno essere arrivati da qualche parte?
Dalle analisi del sangue risulta che non avessi infezioni in corso.
Ricordo che parecchi mesi fa mio marito girandosi nel letto mi ha tirato una gomitata puó o meno nel sito del primo nodulo. Potrebbe questo portare alla formazione di batteri sul lungo periodo?
Grazie ancora per il suo tempo.

[#6] dopo  
Utente 181XXX

Scrivo a distanza di due mesi per aggiornare la cosa e magari serve a qualcuno che leggerà il consulto...
Si trattava di due ascessi separati dovuti entrambi a E.Coli.
Sono stata operata e per fortuna a distanza di due mesi ho solo il ricordo di due settimane in ospedale e due piccole cicatrici.
Nessuno si spiega come sia accaduto che un batterio intestinale si sia radicato nel seno. Ad ogni modo sono estremamente felice che non sia stato un tumore.

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Nulla di straordinario. Su un ematoma è possibile una successiva SOVRAINFEZIONE batterica, anche di batteri intestinali.

Su una immagine BIRADS 4 che poi si dimostra come non tumorale...c'è solo da rallegrarsene (^__^)

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com