Utente 411XXX
BuonaseRa, avevo già scritto qui per il problema che ho.Nel marzo dell'anno scorso ho subito per una piccola operazione chirurgica al capezzolo destro per una micro nodularita che si é rivelata poi un papilloma intracistico. Il problema é che al tatto avverto una nodularitá simile a un chicco di riso sempre nel capezzolo che in sede ecografica non é visibile. SiccomE é chiaramente palpabile cosa dovrei fare? Lasciarlo tranquillamente li e tenerlo controllato o approfondire?posso stare tranquIlla anche se si sente bene tra le dita o dovrei insistere sull'aprofondità. Presento anche una piccola secrezione sierosa.chiedo veramente un aiuto perché le campane sono diverse.Grazie davvero a chi mi darà un suo parere.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se non lo vede l'ecografia (possibile) non le resta che la visita senologica

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 411XXX

Grazie mIlle dottore per la celere risposta.se avesse davanti questa situazione consiglierebbe di fare qualche esame?se si quale.la secrezione é monoporica. Il fatto di dover convivere con qualche cosa di non identificato mi genera molta ansia.

[#3] dopo  
Utente 411XXX

Se vorrà rispondermi le sarei grata veramente.il suo consiglio sarebbe prezioso perché nonostante abbia cambiato senologo il risultato é stato la solita ecografia non risolutiva. Non so più se sono io in errore.comunque l'esito di quest'ultima ecografianco non é ancora stata letta dalla senologa.un medico amico di famiglia mi ha consigliato una risonanza magnetica con mezzo di contrasto ma la senologa me l'ha sconsigliata per le possibili allergie. Chiederei solo di poter definire questa anomalia.

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se non vede nulla la ecografia nel suo caso è decisivo l'esame clinico per valutare le caratteristiche della secrezione (spontanea, provocata, scarsa abbondante, colore)

Legga
https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/77-secrezioni-seno.html

In base all'esame clinico se persistono dubbi, tenendo conto del suo rischio (basso medio o alto) si può decidere eventuali approfondimenti tramite una Risonanza magnetica mammaria
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/quando_perche_fare_RMM.htm

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com