Utente 434XXX
Buonasera
Sono nuovo utente, ho 47 anni e vorrei dire che il mese di dicembre 2016 è stato peggiore in assoluto della mia vita. !!!
Tutto che sto scrivendo successo nel mese di dicembre.!!!
Vorrei aggiungere che sono costantemente sotto controllo 1 volta all'anno la mammografia e 2 volte al' anno la ecografia. Il 30 marzo 2016 mammografia negativa e ecografia nel mese di luglio 2016 negativa.

6 di dicembre dopo la mestruazione ho sentito nella mammella dx un nodulo e anche sotto ascella destra.
Sono in contatto con la prof della genetica medica perché Sono portatore del gene mutato BRCA1.
Subito mi hanno prenotato esami :
1. mammografia
2. ecografia con 4 frustoli mammari e 2 prelievi dal nodulo sotto ascella.
3. RM e RM con contrasto.

Diagnosi
Carcinoma infiltrante della mammella, B5. Lesione neoplastica maligna.
parametri biologici:
ER (clone SP1): positivo 80% intensità della colorazione: marcata
PgR (clone 1E2): positivo 90%
Ki67 ( clone MIB1) :80%
C-erbB-2 (anti-HER2/neu 4B5- ventana): debole positività incompleta, di membrana, in più del 10%delle cellule neoplastiche. negativo score 1+

Il 12 gennaio ho appuntamento con oncologo e chirurgo. Fino ora nessuno guardandomi in faccia mi ha dato le risposte chiare , solo dalla espressione dei dottori posso capire qualcosa. Sono esasperate Con ansia aspetto il appuntamento...

Lei cosa mi può dire non guardandomi in faccia... magari più facile anche x Voi.

Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi piacerebbe guardarla in faccia, ma posso egualmente dire quel che penso che nulla ha a che vedere con i silenzi dei colleghi che Le hanno messo tanta ansia.
Ansia comprensibilissima quando ci si confronta con l'incertezza.
Nel quadro che allega mancano le dimensioni del tumore e manca un dato importante (lo stato linfonodale), che avremo dopo l'intervento.

Dai dati parziali che allega si evincono parametri senz'altro favorevoli (recettori ormonali) accanto ad altri meno favorevoli (indice di proliferazione elevato : Ki 67 =80 %). Quest'ultimo parametro suggerisce un approccio terapeutico in tempi non lunghissimi.

Essendo portatrice di una mutazione genetica sarà stata informata che un tumore insorto prima dei 50 anni vuol dire che non si può pensare che il primitivo tumore sia stato provocato dall'invecchiamento delle cellule, ma da cause verosimilmente genetiche. Noi con l'intervento rimuoviamo il tumore, ma non le cause che continuano ad agire.

In attesa dell'intervento Le suggerisco un differente approccio alla malattia, perché di cancro si guarisce, ma è più difficile guarire dalla seconda e più grave malattia che si accompagna ad esso : la paura del cancro !

Se lo desidera (si presenti con un nome, anche fasullo) e dica pure che l'ho invitata io nel nostro blog delle RAGAZZE FUORI DI SENO e Le prometto che non la lasceremo sola in tutte le fasi dell'iter diagnostico-terapeutico

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-553.html

Tanti saluti

Salvo Catania

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 434XXX

Buonasera

Solo molto grata della sua immediata risposta…

Colpa mia che non ho inserito le dimensioni..eccoli..:
il nodulo nella regione infero-esterna, formazione solida irregolare, diametro 22 mm.
Al cavo ascellare linfoadenopatia secondaria, linfonodo di 20 mm.

Non ho scritto però nel eco del 28 di dicembre 2016 mi hanno riscontrato un nodulo 3mm alla mammella sinistra e al cavo ascellare sinistro un linfonodo rotondeggiante…. Da verificare…!

Grazie mille
Buona serata

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Quindi non abbiamo una stadiazione completa riguardo ai linfonodi.

Le rinnovo ancora l'invito a riportare sinteticamente la sua storia su

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-555.html

e l'accompagneremo nelle prossime fasi
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi riferiscono che ha difficoltà ad entrare nel blog.

Se clicca su
https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-560.html

in fondo all'ultimo commento inserisca il suo nome (o anche un nome di comodo) e poi diventa tutto automatico

"sono Laura o Francesca o Maria , mi ha invitato qui il dr. Catania....e non so perché (^___^), ho una mutazione genetica.... "e scriva sinteticamente quel che vuole.....

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com