Utente 448XXX
Salve, sono una donna di 29 anni il mio calvario è iniziato circa 8 anni fa, mastite periduttuale è la patologia che ho scoperto da sola navigando su questo blog. Dopo svariate visite dal Santa Chiara di Pisa al sant' Andrea di Roma con rinomati professori che non hanno capito quale fosse il problema. Mi sono affidata ad un chirurgo che sosteneva fosse una fistola, mi ha reciso i dotti nei quali ha trovato un papilloma. Subito dopo l'intervento si è riaperto il forellino dal quale fuoriusciva pus. Un anno e mezzo fa mi sono imbattuta nella richiesta aiuto di una donna alla quale il Dott Catania ha consigliato di smettere di fumare e così ho fatto ho smesso e il forellino si è rimarginato da solo. Di tanto in tanto sotto spremitura dal capezzolo facevo fuoriuscivfuoriusciva del liquido giallastro maleodorante, però oltre questo più nessun problema fino il mese scorso quando iniziano le fitte che ben conoscevo ed eccoci a oggi il fiorellino si è riaperto. Ora chiedo cosa posso fare? Ho smesso di fumare adesso cosa potrebbe essere? Il mio ipotiroidismo può influire?

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Giovanna Fava

24% attività
0% attualità
8% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
La presenza di secrezione capezzolo persistente, escluso un buon checkup endocrinologo con lo studio di sfera geniale e tiroide e ipofisi, oltre che da papilloma o papillomatosi multipla dei sotto può essere sostenuta da comunicazione con cisti o una semplice ecatsia duttile comunicante con cisti in un contesto mastopatico. Considerato che una buona ecografia da mani esperi dovrebbe dare già una risposta , in caso di dubbi può fare una RMN mammaria bis mdc. Considerata la giovane età, le sconsiglio di intervenire, poiché una interruzione die dotti le pregiudicherebbe un futuro allattamento dal quel seno, anche la problematica clinica non è escluso che le causerà una mastite o un ingorgo puerperale. Si affidi ad un buon senologo!
Dr.ssa mariagiovanna fava

[#2] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E' probabile che il riscontro di un papilloma nel corso della resezione dei dotti possa essere considerato accidentale (=casuale). Se ha avuto (e probabilmente ha se ancora recidivante) una mastite periduttale

1) non si cura con una resezione dei dotti, perché la metaplasia squamosa è a carico di un dotto terminale del capezzolo e l'intervento subito può essere considerato inutile sulla cura "radicale"

2) Raramente si fa una diagnosi di mastite periduttale con l'ecografia e tanto meno con una Risonanza Magnetica.

3) Se non si esegue una galattoforectomia selettiva del dotto terminale del capezzolo (intervento in anestesia locale ) la patologia è destinata a recidivare inevitabilmente.

4) Probabilmente ha letto qualche richiesta di consulto su questo sito con quadro clinico inconfondibile. Le allego alcuni link per fare chiarezza

MASTITE PERIDUTTALE
Non è affatto vero che sia incurabile. Tra l’altro con un intervento in anestesia locale in Day-Hospital senza alcuna necessità di lunghe terapie con antibiotici o antinfiammatori, né di drenaggi
Legga
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/mastite_periduttale.html
https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/468132-mastecomia_per_una_mastite_aiuto.html
https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/466091-mastite_periduttale_recidiva_o_ascesso_subareolare_ricorrente.html
https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/314704-mastiti_ricorrenti.html
Ci sono centinaia di richieste di consulto come il suo.

Non è necessario fare altre indagini. Nel suo caso se non ne venisse a capo è sufficiente (IN VIA DEL TUTTO ECCEZIONALE...perché conosco pazienti sottoposte a decine di inutili interventi) che mi alleghi una foto perché i quadri clinici sono inconfondibili via mail ( salvo.catania@libero.it ) della situazione attuale.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com