Utente 249XXX
Buongiorno,
In seguito a dei dolori e ad aver notato qualcosa al tatto, mia nonna (72 anni) ha deciso di effettuare una mammografia.

Vi riporto qui l'esito:

Ghiandole mammarie caratterizzate da addensamento strutturale diffuso di tipo fibro-adenosico, senza chiara apprezzabilità di definite immagini da riferire a lesioni nodulari di tipo infiltrante.
Piani retro-mammari e tessuti superficiali indenni.
Cavi ascellari liberi da tumefazioni lindo nodali di tipo proliferativo.
Presenza di linfoadenopatie aspecifiche bilateralmente.
Non evidenza di calcificazioni raggruppate a caratteri patologici.
Calcificazioni di atrofiche a destra.
Opportuno esame ecografico.
Medicitalia.it

Ricerca
menu MI+
MI+ConsultiSenologiaEsito mammografia bilaterale donna 72 anni
Esito mammografia bilaterale donna 72 anni

Inalatori: come usarli?
22.04.2017
Utente 249850
Utente 249850
Messaggio privato

Buongiorno,
In seguito a dei dolori e ad aver notato qualcosa al tatto, mia nonna (72 anni) ha deciso di effettuare una mammografia.

Vi riporto qui l'esito:

Ghiandole mammarie caratterizzate da addensamento strutturale diffuso di tipo fibro-adenosico, senza chiara apprezzabilità di definite immagini da riferire a lesioni nodulari di tipo infiltrante.
Piani retro-mammari e tessuti superficiali indenni.
Cavi ascellari liberi da tumefazioni lindo nodali di tipo proliferativo.
Presenza di linfoadenopatie aspecifiche bilateralmente.
Non evidenza di calcificazioni raggruppate a caratteri patologici.
Calcificazioni di atrofiche a destra.
Opportuno esame ecografico.

A seguito della mammografia, mia nonna ha effettuato un'ecografia. Di seguito il referto:

Tessuto ghiandolare ben rappresentato, con prevalenza della componente fibro-adiposa nel suo contesto. Al prolungamento ascellare di destra si evidenzia una formazione ovalare di circa 2,2x1,44 cm, a margini irregolari ed eco struttura disomogenea sospetta per lesione proliferativa.
Si consiglia visita senologica ed approfondimenti diagnostici (RMN con mdc).
Regolari i piani superficiali e retromammari.
Presenza di alcune tumefazioni linfonodali in sede ascellare bilateralmente.

La dottoressa ha fatto intendere si trattasse di tumore probabilmente.
Lunedì probabilmente andrà a visita da un senologo.
Mi dareste un vostro parere?
Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In considerazione dell'età la lesione rilevata ovviamente è da considerare sospetta e merita un approfondimento tramite una agobiopsia ecoguidata.

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com