Utente 451XXX
Vi anticipo che la mia richiesta di un consulto è un po particolare in quanto sono greca, vivo attualmente in Grecia e su suggerimenti di mio marito, che è appunto italiano vi chiedo un parere.
Circa il 16 maggio ho notato una pallina al seno sx, mi sono quindi subito allarmata e mi sono recata presso un ginecologo.
Attualmente mi trovo in un isola greca, e c'è solo il ginecologo.
Il ginecologo durante la palpazione mi rassicura dicendomi che è una ciste o una ghiandola ingrossata, comunque mi prescrive una mammografia digitale ed un'ecografia.
Presa dall'ansia sono andata immediatamente a fare subito la mammografia, che secondo il ginecologo ci poteva dare un quadro della situazione, ma il giorno dopo aver fatto la mammografia il centro diagnostico mi ha comunicato che non potevano darmi una risposta chiara senza un ecografia.

Allora lo stesso giorno ho fatto anche l'ecografia, e mi è stata confermata la presenza di una ciste di circa 3cm al seno sinistro, benignia, con bordi regolari, contenente liquido.

Il dottore/tecnico che mi ha eseguito l'ecografia, si è proposto (sempre privatamente) ad eseguirmi l'ago aspirato il giorno dopo.
L'esito della mammografia è lo stesso, ciste senza irregolarità.
Mi quindi recata da un altro ginecologo (il primo era andato in ferie), che anch'esso mi ha detto non è nulla di preoccupante, ma per darti una risposta precisa devo inviare le tue analisi ad un senologo.
Dopo qualche ora mi chiama il ginecologo che ha inviato i dati dicendomi, visto che fra un po viene sull'isola questo specialista, mi ha detto che è da aspirare per evitare che mi dia fastidio.
E qua a questo punto mi sorgono i dubbi, leggendo altri consulti, vedo che nella maggior parte dei casi una ciste liquida, da quando viene diagnosticata si tiene sotto controllo ed eventualmente se inizia a dare fastidio si esegue un'ago aspirato.
Nessuno mi sa dire, se aspetto qualche mese, visto che ad Ottobre torno sulla terra ferma e quindi avrò a disposizione ogni tipo di specialista e sopratutto condizioni sanitarie meno precarie (per quanto possa essere in Grecia), faccio una nuova ecografia e se è appunto il caso un ago aspirato, può accadere qualcosa a questa ciste di 3cm (per farvi capire una parte di esito diceva 3,5cm e un altra diceva 3cm ... CM ?!) quanto potrà mai crescere in 3 mesi ?
Il mio secondo dubbio è perché mi hanno fatto fare anche la mammografia (cosa poco piacevole) visto che con un'ecografia si poteva ben vedere la presenza della ciste ?.
Il mio terzo dubbio, vorrei capire visto che ho letto che solitamente si tiene monitorata per 3 cicli, se si autoassorbe, perché qua vogliono immediatamente aspirarmi la ciste visto che lo stesso esito la descrive come pulita e priva di anomalie anche nella sua morfologia ?
Il mio ultimo dubbio è appunto come il primo, visto che non mi da fastidio, posso aspettare qualche mese e vedere come si evolve la situazione e se è il caso fare migliori accertamenti nella capitale ?

Grazie ancora.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Può aspettare quanto vuole. Le cisti non degenerano in tumore e il più delle volte non si controllano neanche.
Stia assolutamente tranquilla

Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 451XXX

La ringrazio tantissimo per la celere risposta, quindi secondo lei non c'è il rischio che aspettando qualche mese mi possa dare fastidio ?
Perché secondo lei qua hanno tutti fretta di farmi l'ago aspirato dicendomi "per evitare che le dia fastidio"... quanto fastidio potrà dare? e comunque in 3 mesi può crescere così velocemente ?

Grazie grazie ancora davvero !