Utente 177XXX
Buongiorno,

mi trovo nella fase di premenopausa ed ho assunto per 4 mesi del progesterone per risolvere una problematica legata alla formazione di un ovulo di oltre 4 cm, che ora si è risolta. Ho terminato l'assunzione di questo ormone a fine agosto.
Avevo fatto un controllo ecografico al seno il 4 ottobre scorso, dal quale era risultata una cisti anecogena di 2,6 cm non vascolarizzata.
Sentendo dolore e avvertendo come una massa piuttosto consistente ma mobile nel seno sinistro, ieri mi sono nuovamente sottoposta a un'ecografia, con il seguente esito: "A sinistra in sede sottoareolare è visibile formazione cistica anecogena a pareti ispessite e vascolarizzate per flogosi in corso di mm 30.Si prescrive terapia medica e controllo ecografico a 30 gg. Non nodularità sospette visibili ecograficamente da ambo i lati. Non linfoadenopatie in sede ascellare da ambo i lati".
La senologa mi ha prescritto una cura di 6 gg. con antibiotici (1 al giorno per 6 gg) e antinfiammatori tradizionali (2 al giorno per 3 gg.) e successivamente una terapia di mantenimento con antinfiammatori a base di bromelina (2 al giorno) fino al prossimo controllo.
Mi preoccupa molto il fatto delle pareti vascolarizzate e ispessite che non erano presenti nella precedente ecografia di un mese fa... depone per un quadro di malignità? sono necessari ulteriori approfondimenti?
Volevo inoltre sapere se la terapia antibiotica prescritta è corretta oppure va aumentato il dosaggio.
Grazie anticipatamente per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Una cisti anche se con pareti vascolarizzate per via della flogosi non crea dubbi diagnostici ne. preoccupazioni in senso oncologico. Io l'avrei aspirata (+ copertura antibiotica) e in questi casi tutto si risolve in pochi giorni.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 177XXX

Gentile Dott. Catania,
la ringrazio moltissimo per la pronta e tranquillizzante risposta. Soltanto un'ultima domanda: è possibile che la terapia antibiotica non sia risolutiva e che quindi sia effettivamente necessario aspirarla? Al momento, non noto miglioramenti di sorta. Grazie ancora per la cortese disponibilità.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma stia tranquilla. In maggioranza le cisti sono destinate a riassorbirsi spontaneamente. E comunque l'aspirazione e' un procedimento semplice e indolore.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 177XXX

Grazie mille per la preziosa consulenza!!

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com