Utente cancellato
Buongiorno,
dopo un'attenta lettura di altri consulti, mi sono decisa a scrivere, poichè, da giorni, ho un problema che mi tormenta.
Circa due settimane fa, in seguito ad un forte dolore nella "piega" tra il seno sx ed il resto del busto (proprio nella zona ferretto del reggiseno), ho notato una "pallina" non troppo grande che causava dolore. Da quel momento è iniziata da parte mia una situazione di ipercontrollo, palpando più e più volte la zona, facendo così aumentare il dolore fino ad arrossare la parte. Anche la "pallina" con l'aumentare del dolore, aumentava di volume. Fatta coraggio mi sono recata dal medico di famiglia. La dottoressa ha controllato entrambi i seni, con attenzione sopratutto in quella zona, non rilevando alcun tipo di nodulo od altro. Per sicurezza, comunque, mi ha consigliato di eseguire una ecografia mammaria.
Preso l'appuntamento, mi reco a fare l'ecografia, dove il dottore mi dice che il nodulo in effetti è presente e che si tratta di un semplice LIPOMA con infiammazione tutta attorno e del probabile liquido interno. Aggiunge che vuole rivedermi dopo un breve periodo di trattamento con gentalin beta.
Il referto descrive una situazione normale dei seni, ma, della zona che mi preoccupa dice così:
"Alla mammella sx tra quadranti inferiori centralmente si evidenzia nodulo solido, tondeggiante, iperecogeno, con area ipoecogena centrale, di 1,1 x 1,1 cm circa, meritevole di controllo a breve termine dopo terapia antibiotico/antinfiammatoria locale. Non macrocisti. Regolare cute e sottocute. Liberi i cavi ascellari."
Il pomeriggio stesso sono tornata dal medico curante di famiglia, che, leggendo il referto, mi ha consigliato un controllo da una senologa.
Ho prenotato, e dopo 5 giorni ho fatto la visita senologica. Dopo un controllo accurato del seno e del referto ecografico, toccando quella zona, dice: "E' un nodulo regolare, a forma di mandorla, sottocutaneo, che sicuramente fa parte dell'organo mammario anche se al limite, però poco mobile...e' un FIBROADENOMA". Ed aggiunge: "ripeti l'ecografia, ma comunque, per me, è un fibroadenoma e va TOLTO chirurgicamente perchè possono dare problemi ed a volte degenerare". Non so più cosa pensare, ma, sopratutto, sto vivendo con ansia l'attesa della seconda ecografia, perchè ho paura di brutte sorprese. Non ho precedenti in famiglia di patologie mammarie. La comparsa di questo nodulo, seppur è probabile possa essere di natura benigna, mi fa star male. Devo aggiungere per completezza dei dati, che, da quando ho iniziato il trattamento locale, associato a pillole di ananase, il nodulo è sensibilmente ridotto, che, a dire della senologa, sarà non più di 4-5 millimetri. Quello che non capisco è la discordanza dei pareri medici. Da un lato mi è stato detto lipoma, dall'altro fibroadenoma. Io al tatto la sento molto più piccola, liscia, un pò allungata in verticale e fissa. Fibroadenomi e lipomi possono essere fissi? O è sintomo di patologie più gravi?
Grazie in anticipo per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
' "ripeti l'ecografia, ma comunque, per me, è un fibroadenoma e va TOLTO chirurgicamente perchè possono dare problemi ed a volte degenerare"

MA QUANDO MAI !!!

Legga
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/fibroadenoma.htm

Se si tratta di un fibroadenoma puo' star tranquilla. Se ci fossero dubbi si procede ad una agobiopsia ecoguidata e si conclude tutto li'.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com