Utente 134XXX
Gent.mi Dottori,
chiedo un consulto a seguito di una visita senologica effettuata come controllo annuale. La precedente (febbraio 2017) non ha evidenziato nessun problema. Riporto il referto:
"All'ispezione nulla da segnalare.
L'esame clinico ha evidenziato mammelle con micronodularità ghiandolari bilaterali senza noduli sospetti.
Al controllo ecografico delle mammelle si segnala solo a livello del quadrante supero-esterno mammella sinistra area ipoecogena a margini regolari di forma ellittica di 5,6 mm con caratteristiche che propendono per benignità (possibile fibroadenoma).
Ho discusso con la paziente: il piccolo nodulo segnalato ha caratteristiche ecografiche di benignità, però ho proposto prudenziale controllo evolutivo tra circa tre mesi, in alternativa, se desidera maggiori certezze diagnostiche occorre procedere con un accertamento citologico con agoaspirato ecoguidato."
Cosa consigliate di fare?
La senologa/oncologa mi ha consigliato di fare un controllo tra tre mesi, poi 6 e annualmente. Ma il fatto che mi abbia detto che per avere una certezza è necessario effettuare un agoaspirato non riesce a farmi stare tranquilla ed è diventato un pensiero fisso.
Ringrazio per l'attenzione e porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
'Ma il fatto che mi abbia detto che per avere una certezza è necessario effettuare un agoaspirato non riesce a farmi stare tranquilla ed è diventato un pensiero fisso."

nON COMPRENDO IL SENSO DI QUESTO APPROCCIO.

Se non si ha la certezza si fa SUBITO l'agoaspirato e si risparmia ulteriore ansia al paziente e si definisce il problema.

Da quanto descrive pero' starei assolutamente tranquilla.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 134XXX

Infatti la mia ansia nasce da questo.
Ricordo che mi ha detto che se avesse avuto qualche dubbio, non mi avrebbe proposto di fare il controllo tra tre mesi.
Ma allora perché poi dire che per avere la certezza è necessario fare l'agoaspirato?
Forse perchè l'ecografia può dare solo indicazioni di massima e appunto la mano sul fuoco non ce la si può mettere.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
pER UN FIBROADENOMA CERTO NON SI PROPONE UN CONTROLLO A 3 MESI MA AD UN ANNIO

"Ricordo che mi ha detto che se avesse avuto qualche dubbio, non mi avrebbe proposto di fare il controllo tra tre mesi. "

Se lo propone a 3 mesi non mi tranquillizzerei di certo
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 134XXX

Forse mi sono spiegata male stralciando il discorso, diceva che "se avesse avuto qualche dubbio mi avrebbe fatto fare l'agoaspirato e non mi avrebbe neanche proposto il controllo tra tre mesi".
I controlli mi diceva che, visto che non vi era traccia nella documentazione precedente, tende a farli a 3 mesi, poi a sei e successivamente sempre annualmente.
Consiglia di approfondire con ulteriori esami?

Almeno Lei giustifica la mia apprensione..

[#5] dopo  
Utente 134XXX

Ad esempio Lei, come modus operandi, una volta riscontrato ecograficamente un possibile fibroadenoma, non fa procedere con un agoaspirato per conferma per poi procedere con controlli annuali?