Utente 489XXX
Buonasera, chiedo consulto per una situazione che mi sta stressando molto.
Sono una ragazza di 26 anni.
Circa 8 mesi fa ho partorito la mia bambina che allatto esclusivamente al seno con successo. Da circa un mese ho riscontrato la presenza di 2 palline sul lato destro del seno destro, precisamente tra il seno e l'ascella. Le palline in questione non sono dolenti, hanno la dimensione di un puntino. La forma mi sembrava più circolare alla scoperta mentre ora mi sembrano più appuntite. Mi sono ovviamente rivolta al mio medico curante che non mi ha rassicurata e mi è sembrato abbastanza superficiale.

Dopo avermi visitata ha constatato che le palline sono 3, a lui sembrano al tatto dei linfonodi probabilmente reattivi (?) dovuti, sempre probabilmente, al fatto che sto allattando meno per via dello sveZZamento. Non vuole prescrivermi ecografie perché dice che in allattamento sarebbero inutili e quindi di rivederci più avanti (?!), dice che se non stavo allattando mi avrebbe prescritto un antinfiammatorio per vedere se si sgonfiavano ma non può per via dell'allattamento.

Ora, purtroppo privatamente non posso permettermi un ecografia. Come posso muovermi? Secondo voi può essere davvero un linfonodo? O altro? Sono molto preoccupata, davvero... Non sono mai stata ipocondriaca ma questa situazione mi stressa e ne risente anche la mia bambina.
Ultima cosa, ho letto che i linfonodi sono legati anche ad i fiammazioni, io ho dei dolori ai denti (il dentista lo vedrò tra qualche mese) e un infiammazione al polso SINISTRO (ricordo che i linfonodi ai trovano nel seno destro) non credo si possano collegare ma chiedo a voi.

Sarei molto felice nel leggere un vostro parere al riguardo, nell'attesa porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
"Non vuole prescrivermi ecografie perché dice che in allattamento sarebbero inutili e quindi di rivederci più avanti (?!), dice che se non stavo allattando mi avrebbe prescritto un antinfiammatorio per vedere se si sgonfiavano ma non può per via dell'allattamento."

Verissimo che sia piu' complicato fare diagnosi ecografica in corso di allattamento , ma se ci sono dubbi si fa lo stesso e comunque si deve formulare una diagnosi perche' il rischio di insorgenza di un tumore in allattamento non sono inferiori...ANZI !

Chieda allora una visita senologica per tranquillizzarsi......
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com